Scroll to Top

Perché perdere è un passo verso la vittoria nel trading forex

Quali sono le reazioni più frequenti quando si perde nel Forex? Innanzitutto la tendenza a farsi trasportare dall’impeto del momento, muoversi “in tutte le direzioni”, aprire trades di ogni tipo senza un piano prestabilito, finendo per perdere ancora di più

Perché perdere è un passo verso la vittoria nel trading forex

Se esistono vincitori, esistono anche i perdenti. È la vita, ed è così anche nel trading Forex. Esistono le motivazioni più disparate sul perché i traders diventino perdenti piuttosto che vincitori. Per citarne alcune: il loro approccio potrebbe essere sbagliato, potrebbero non capire il funzionamento del mercato, o non conoscere gli indicatori chiave, i numeri chiave e gli orari migliori per le negoziazioni. Potrebbero rischiare troppo, e in generale avere la guardia bassa. Qualsiasi siano le ragioni di una perdita (eventi di mercato inaspettati o semplicemente un errore elementare), nessuno è contento dopo aver perso i propri soldi. Inoltre, se il ciclo si ripete, con gli stessi risultati disastrosi ogni giorno, la vostra sicurezza e il vostro atteggiamento futuro subiranno un duro colpo. Quali sono le reazioni più frequenti, soprattutto per i nuovi traders, quando si perde nel Forex? Innanzitutto la tendenza a farsi trasportare dall’impeto del momento, muoversi “in tutte le direzioni”, aprire trades di ogni tipo senza un piano prestabilito, finendo per perdere ancora di più. Come altra reazione possibile, il nuovo trader, come quello che non ha successo, potrebbe ritrovarsi così spaventato di poter soffrire altre perdite da inibisrsi e cercare ogni scusa per evitare il trading. Perdere può essere un grande passo, forse un passo essenziale verso la vincita, solo se il perdente desidera davvero diventare vincente, capisce di dover pensare seriamente e imparare dagli errori. Questo non significa che il trader debba passare il proprio tempo preoccupandosi e con il morale a terra (il messaggio deve essere assimilato con il giusto stato d’animo).

Maggiore è la comprensione del mercato e del suo funzionamento (qui un’esaustiva spiegazione dal sito DailyForex), maggiori sono le probabilità che il trader smetta di perdere. Quest’ultimo dovrebbe osservare attentamente i vari fattori che hanno portato ai movimenti di prezzo. Questa analisi aiuterà nello sviluppo di una strategia di trading realistica quando si ripresenterà una situazione simile. Non importa se un trade è vincente o meno, un trader di buon senso dovrebbe fare una revisione dei suoi trades e impararne le lezioni importanti. In questo modo potrà solo migliorare il proprio sistema e strategia di trading , e acquisire un prezioso senso della prospettiva. Imparando a conoscere i diversi pattern di mercato e come rispondervi, col tempo il trader riuscirà a diminuire il numero di trades perdenti.

Ci sono tre passaggi base nel processo di apprendimento: analizzate il trade, revisionatelo in ogni aspetto e, quando tutte le informazioni sono state accuratamente assimilate, sarete pronti a fare cambiamenti e modifiche, e tentare di correggere gli sbagli che potrebbero essere stati fatti. Qualsiasi trade, buono o meno, dovrebbe diventare un’occasione di apprendimento ben documentato. Così facendo, il futuro impatto di questa procedura in tre passi dovrebbe diventare un’esperienza memorabile che velocizzerà indirettamente il vostro processo di apprendimento.

Molti anni fa, Rudyard Kipling scrisse: “Se saprai incontrare il Trionfo e il Disastro, e trattare questi due impostori allo stesso modo […]”, e questo paio di righe spesso citate meritano di figurare sulla scrivania di ogni trader. Il trader saggio non dovrebbe cadere preda dell’avidità (fare soldi velocemente ad ogni costo) o temere l’attività del mercato per via del rischio di perdere denaro. Questi sarà in grado di gestire bene i propri soldi e, soprattutto, di non fare operazioni al di sopra dei propri mezzi.

La lezione più grande che si può imparare  dopo una serie di esperienze perdenti è che l’elemento più importante è l’autocontrollo. Pensare, riflettere, imparare, revisionare e un’esperienza perdente per iniziare potrebbe essere positivo. Potreste perdere soldi, ma non perderete la lezione.



Leggi anche: