Scroll to Top

Perde 44 kg mangiando una pizza al giorno: pizzaiolo napoletano conquista New York

È la “Pizza Diet” di Pasquale Cozzolino, pizzaiolo napoletano, a conquistare New York, e non solo. Con una pizza al giorno è riuscito a perdere 44 kg in pochi mesi: «Non prendete pillole o polveri magiche per stare a dieta: il cibo fresco è la miglior medicina»

Perde 44 kg mangiando una pizza al giorno: pizzaiolo napoletano conquista New York

Dimagrire con una dieta a base di pizza? Il sogno di tutti! E finalmente arriva una vera testimonianza da New York che assicura che “it isn’t impossible”. Anzi, i risultati potrebbero davvero sorprendere chiunque fosse intenzionato a seguirla. Proprio come ha fatto Pasquale Cozzolino, pizzaiolo napoletano che dal 2012 si è trasferito a New York, dove lavora come chef alla pizzeria Ribalta nell’East Village. Proprio il New York Post ha dedicato ampio spazio alla “Pizza Diet” di Cozzolino, 38 anni, il quale ha raccontato di aver perso ben 44 kg in pochi mesi mangiando una pizza margherita al giorno, passando da 168 a 124 kg per 1,98 metri di altezza. Il pizzaiolo ha spiegato di essere partito per New York nel 2012 e di aver iniziato a mettere su peso, giorno dopo giorno. La decisione di mettersi a dieta è arrivata solo l’estate scorsa, quando il suo medico gli ha detto che continuando in quel modo poteva rischiare un attacco cardiaco. Si è convertito dunque alla pizza, mangiandone una al giorno. Ma ovviamente questo non basta: ha tolto quindi bibite gassate e dolci e iniziato ad allenarsi con la kick boxing due volte a settimana. Un piccolo sacrificio che serve non solo a mettersi in forma ma a scaricare lo stress, quindi un impegno settimanale non particolarmente pesante da seguire che aiuterà a far perdere peso in tempi ancora più celeri.

La notizia è stata ripresa da decine di testate in giro per il mondo – «Non prendete pillole o polveri magiche per stare a dieta: il cibo fresco è la miglior medicina», ha spiegato Pasquale Cozzolino al New York Post, soffermandosi poi sull’impasto della sua pizza: «È fatto solo con acqua, lievito, sale e farina 00, e deve lievitare non meno di 36 ore. Poi la condisco solo con salsa di pomodoro fresco, un sottile strato di mozzarella, olio extravergine e basilico». «Permette di saziarti con solo 540, massimo 570 calorie, si tratta di una soluzione perfetta e veloce per un pranzo o una cena. Se fatta bene risulta leggera, digeribile e non fa ingrassare», ha continuato il pizzaiolo napoletano. Pasquale ha già perso 44 kg e vuole perderne almeno altri 10, mangiando solo una pizza al giorno. «Il fatto che la pizza napoletana non solo non faccia ingrassare ma che possa essere inserita in una dieta sta facendo rumore qui in America. Il New York Post ha dedicato oltre a tre pagine all’interno del giornale, anche metà della prima pagina a questa storia», ha detto. E non solo in America, la notizia è stata ripresa da decine di testate in giro per il mondo, dall’Australia al Giappone, fino all’Inghilterra, e tutti vogliono sapere di più sull’efficace “Pizza Diet”.



Leggi anche: