Scroll to Top

Pistoia, ex fidanzato la accoltella e si da alla fuga: 25enne in prognosi riservata

Una dozzina le coltellate inferte all’ex fidanzata, di cui quattro o cinque all’addome e al collo. L’uomo, già denunciato ad agosto per percosse e rapina del cellulare nei confronti della 25enne, ha atteso che uscisse di casa per aggredirla, poi sarebbe fuggito

Pistoia, ex fidanzato la accoltella e si da alla fuga: 25enne in prognosi riservata

A pochi giorni dall’uccisione della ventenne Giordana Di Stefano, ancora una vittima dell’aggressione di un ex. Si tratta di Kelly Bonacchi, una ragazza di 25 anni di Momigno, una frazione del comune di Marliana (Pistoia), che è stata accoltellata al suo rientro a casa. L’aggressore, Emanuele Nelli, è un giovane di 34 anni, originario di Lamporecchio, suo ex convivente e padre di suo figlio. Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che l’uomo avrebbe inferto alla ex una dozzina di coltellate, di cui quattro o cinque all’addome e al collo. Tutto è avvenuto ieri sera, intorno alle 20, dopo che la giovane era uscita dalla sua abitazione. Adesso la vittima è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Pistoia ma i medici hanno assicurato che non è in pericolo di vita. Gli investigatori hanno riferito che il 34enne ha agito con premeditazione: avrebbe atteso l’ex fidanzata fuori da casa e quando è salita in auto l’ha seguita e l’ha speronata con il suo mezzo. Dopo sarebbe sceso e avrebbe rotto il finestrino della vettura della 25enne, aggredendola con un coltello e trascinandola fuori dall’abitacolo. Pare che ci sia stata anche una colluttazione tra i due che avrebbe portato alla caduta di entrambi in una scarpata adiacente alla strada. Da quanto riportato sembra che nel frattempo sia intervenuta la madre della ragazza per soccorrerla, e l’uomo, dopo aver ripreso lucidità, l’avrebbe aiutata a riportare sulla strada l’ex fidanzata. Poi sarebbe fuggito.

Ex convivente già denunciato in passato
Le ricerche sono adesso in corso da parte dei carabinieri di Pistoia, che hanno poco dopo trovato nel fossato il coltello utilizzato dall’aggressore per ferire la donna. Il 34enne, che probabilmente non era riuscito ad accettare la fine della relazione, era stato già denunciato lo scorso agosto per percosse alla ex e rapina del suo cellulare, e aveva ricevuto il divieto di frequentare luoghi in cui potesse trovarsi anche la giovane.



Leggi anche: