Scroll to Top

Più di 1.000 € al minuto per Varoufakis da Fazio a “Che tempo che fa”. E’ polemica

L’ex ministro per rispondere alle accuse del Daily Telegraph, che aveva sostenuto che traesse profitto dalla crisi economica greca, ha lanciato l’operazione “Trasparenza Ovunque” dove mostra tutti i compensi ricevuti per incontri e convegni dopo le dimissioni di luglio. Molti quelli con compensi pari a 0, ma due molto proficui, tra cui proprio l’ospitata a “Che tempo che fa” grazie alla quale si è intascato ben 24mila euro

Più di 1.000 € al minuto per Varoufakis da Fazio a "Che tempo che fa". E' polemica

La trasmissione “Che tempo che fa” avrebbe pagato più di 1000 euro al minuto a Yanis Varoufakis per la sua comparsata nella puntata dello scorso 27 settembre. 22 i minuti in cui l’ex ministro greco ha dialogato col conduttore Fabio Fazio, per un totale di 24 mila euro. Lo rivela lui stesso in un post pubblicato sul suo blog dove si possono tranquillamente vedere i suoi compensi per incontri e convegni fatti all’estero, dopo le dimissioni di luglio. Varoufakis ha postato la lista per rispondere ad alcune polemiche mosse nei suoi confronti dal quotidiano conservatore britannico Daily Telegraph, il quale aveva sostenuto che il diretto interessato traesse profitto dalla crisi economica greca e che si era fatto pagare 55.000 per un discorso fuori dall’Europa. Le sue tariffe in Europa sarebbero invece di circa 4mila euro, e fino a un minimo di 1.300 euro una sua lezione nelle università. Per Yanis sarebbe tutto falso. Così ha deciso di lanciare l’operazione “Trasparenza Ovunque” mostrando tutti i suoi introiti e invitando le istituzioni europee a imitarlo. E sono risultati due gruppi di incontri: quello A (20 date sparse in mezza Europa) dove i compensi sono pari a 0 in ogni riga, a parte i rimborsi spesa, e il gruppo B che comprende due apparizioni «per mantenere la mia indipendenza economica da interessi costituiti». E uno di questi due incontri è proprio la sua comparsata da Fazio per un compenso di ben 24mila euro. L’altro, da 28.800 euro è stato a Singapore per la conferenza annuale Abraaj il 21 ottobre.

Così sono partite le polemiche e tutti adesso vogliono dei chiarimenti dalla Rai. Primo tra tutti Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia, che ha dichiarato: «Se la notizia, con tanto di nota spese pubblicata dall’ex ministro greco sul suo sito personale, fosse confermata si tratterebbe di un fatto gravissimo e inaudito, rispetto al quale, in occasione dell’audizione di oggi, in commissione di Vigilanza Rai, il direttore generale Campo Dall’Orto e la presidente Maggioni avranno modo di rispondere e prendere le distanze con i relativi provvedimenti di moralizzazione, e non solo».



Leggi anche: