Scroll to Top

Presidenziali Usa 2016, Donald Trump: “I rifugiati? Cavallo di Troia dei terroristi”

Donald Trump continua la sua corsa alle presidenziali Usa 2016 e ribadisce ancora la sua linea dura contro i rifugiati e l’Islam: «I rifugiati sono un cavallo di Troia per introdurre il terrorismo». Hillary Clinton sbotta su Twitter: «Retorica sbagliata, così fa il gioco dei terroristi»

Presidenziali Usa 2016, Donald Trump: "I rifugiati? Cavallo di Troia dei terroristi"

«I rifugiati sono un cavallo di Troia per introdurre il terrorismo». A parlare è Donald Trump, candidato repubblicano in corsa alla Casa Bianca e già in vantaggio nei sondaggi contro il rivale Ted Cruz. Intervenuto nel primo dibattito dell’anno in diretta tv da Charleston, in South Carolina, Trump ha ribadito la sua linea dura contro i rifugiati e l’islam. Una linea continuamente contestata, ma lui se ne infischia e va dritto per la sua strada: «Non è mio interesse fare a tutti i costi il politicamente corretto». «I rifugiati sono un cavallo di Troia per introdurre il terrorismo e per questo non dobbiamo permettere che questa gente entri in America», ha dichiarato. Fa poi riferimento agli ultimi attentati a Istanbul e Giacarta, in modo da rafforzare ancora di più la sua tesi: «Non è questione di alimentare la paura. È una realtà. Tra i rifugiati ci sono molte poche donne, molti pochi bambini, e molti uomini. Giovani e forti». Ma Jeb Bush continua a dargli contro: «Così è impossibile creare quella coalizione necessaria per combattere lo Stato islamico. Per battere l’Isis c’è bisogno di tutta la comunità internazionale, compresi molti Paesi arabi. Donald, la gente è arrabbiata, impaurita. Ma tu corri per la presidenza, non puoi fare dichiarazioni avventate». La risposta non tarda ad arrivare e Trump accusa l’ex governatore della Florida di essere debole: «Quello che a me interessa è solo la sicurezza del nostro Paese. È della sicurezza che abbiamo bisogno. E abbiamo un grande problema con l’Islam radicale. Dobbiamo essere vigili».

Il tweet di Hillary Clinton
Seguendo il dibattito alla tv Hillary Clinton, candidata alle primarie democratiche, scrive indignata su Twitter: «L’America è anche un Paese di musulmani. Chi corre per essere presidente dovrebbe saperlo. L’Islam non è un nostro nemico. E una retorica d’odio verso l’Islam non solo è sbagliata, ma fa il gioco dei terroristi».



Leggi anche: