Scroll to Top

Prestiti veloci: ma ci possiamo fidare? Tutte le info

Con i prestiti veloci i tempi di attesa possono essere erogati in un arco di tempo comprensivo tra un minimo di 24 ore ed un massimo di 48. Il limite di importo che può essere richiesto alla banca da parte del cliente varia da istituto ad istituto, ma solitamente si aggira tra i 50.000 e i 70.000 euro

Prestiti veloci: ma ci possiamo fidare? Tutte le info

Il tempo per vedere erogato l’importo che avevamo richiesto nella nostra domanda di prestito, solitamente, corrisponde a periodi lunghi di attesa e talvolta di sfinimento; in più le tempistiche si dilatano notevolmente se l’importo da ricevere risulta particolarmente elevato. Oggi tuttavia è possibile effettuare la richiesta di prestiti veloci sia in modalità online, attraverso i canali che le banche e le società di credito mettono a disposizione della clientela, sia recandosi fisicamente nella filiale dell’istituto finanziario più vicina alla nostra zona. La prima soluzione è quella che viene maggiormente adottata dai soggetti richiedenti prestito, perché permette di avere condizioni economiche più vantaggiose grazie all’assenza di intermediari tra produttore e cliente. Con i prestiti veloci i tempi di attesa possono essere erogati in un arco di tempo comprensivo tra un minimo di 24 ore ed un massimo di 48. Il limite di importo che può essere richiesto alla banca da parte del cliente varia da istituto ad istituto, ma solitamente si aggira tra i 50.000 e i 70.000 euro.

La velocità di accettazione delle richieste da parte della società di credito è certamente il punto di forza principale dei cosiddetti prestiti veloci, ma a questa va aggiunta anche un’assistenza clienti all’altezza della situazione e che permette al cliente di adempiere a tutti i passaggi necessari per la stipula nella maniera più corretta possibile. I tassi di interesse applicati dalle società finanziarie sui prestiti richiesti tramite web sono poi più vantaggiosi rispetto a quelli che vengono applicati dalle banche tradizionali: nei tassi di interesse vi è insito infatti l’importo complessivo delle spese accessorie necessarie per l’erogazione del prestito. Si può quindi ben comprendere come queste possano abbassarsi se il contratto viene stipulato direttamente tra cliente e erogante, senza soggetti terzi ad adempiere all’assolvimento di pratiche burocratiche o economiche. Come tutte le altre forme di finanziamento anche quella relativa ai prestiti veloci in 1 sola ora può rispondere a determinate necessità da parte del cliente, garantendo allo stesso di poter realizzare al più presto i propri desideri e le proprie aspirazioni.

Tra i prestiti veloci possiamo dunque trovare quelli per acquisto auto o moto, per acquisto elettrodomestici, per ristrutturazione o acquisto immobili, per spese universitarie e così via. Tuttavia è possibile richiedere anche prestiti per liquidità, qualora il cliente avesse bisogno di soldi immediati per adempiere a pratiche generali e non ben identificabili con una singola voce di spesa e prestiti per consolidamento debiti.

Questo secondo tipo di prestiti è richiedibile per permettere al cliente di unire diverse rate mensili in una sola, risparmiando così sull’importo da rimborsare ogni mese ed abbattendo la quantità di interessi che si sono accumulati con le accensioni dei diversi prestiti.

È tuttavia importante precisare che anche per queste due ultime tipologie di prestiti veloci, così come i prestiti tradizionali, i tassi di interesse risultano più alti rispetto a quelli che vengono normalmente applicati per altre tipologie di finanziamenti finalizzati.



Leggi anche: