Scroll to Top

Prince, rivelazione shock: “Aveva l’Aids, lo sapeva da 6 mesi. Era pronto a morire”

Il cantante avrebbe contratto il virus dell’Hiv negli anni ’80 a causa di una vita all’insegna della trasgressione: circa sei mesi fa si è aggravato e si stava già preparando alla morte. Da fervente testimone di Geova rifiutava di sottoporsi alla cure mediche perché sperava di guarire con le preghiere: «Solo Dio può curarmi»

Prince, rivelazione shock: "Aveva l'Aids, lo sapeva da 6 mesi. Era pronto a morire"

Prince aveva l’Aids. È la rivelazione shock che arriva dal settimanale statunitense National Enquirer, secondo cui il cantante, morto improvvisamente il 21 aprile 2016 a 57 anni mentre si trovava a Paisley Park Estate, la sua residenza in Minnesota dove aveva il suo studio di registrazione, avrebbe contratto il virus dell’Hiv negli anni ’80, che circa sei mesi fa si sarebbe trasformato in Aids. Secondo una fonte anonima, riportata dall’Enquirer, l’autore di Purple Rain, che si è ammalato a causa della sua trasgressiva vita sessuale, si stava preparando alla morte già da un po’. «Prince – si legge nel lungo articolo – pesava a stento 40 chili prima di morire e si stava preparando alla morte da tempo. I medici gli avevano detto che i suoi globuli rossi erano particolarmente bassi e che la sua temperatura corporea era scesa pericolosamente a 34 gradi. Era inoltre carente totalmente di ferro, molto debole e spesso disorientato. Mangiava raramente e quando lo faceva il cibo tornava su. Il viso era giallastro e la pelle sul collo si stava ritirando». Inoltre il cantante, fervente testimone di Geova, si sarebbe rifiutato di sottoporsi al trattamento farmacologico in quanto credeva di poter guarire con la preghiera. «Solo Dio può curarmi», rispondeva il genio di Minneapolis agli amici che gli stavano attorno e che tentavano di convincerlo a sottoporsi alle cure mediche.

Nessun testamento
Il cantante è stato cremato il giorno dopo la sua morte, in una cerimonia privata alla quale erano presenti solo tre membri della sua famiglia, tra cui la sorella Tyka Nelson. Secondo le autorità, l’autopsia sul suo corpo richiederà diverse settimane, e intanto si attende di scoprire chi metterà le mani sulla sua eredità, un patrimonio stimato circa 300 milioni di dollari. Non essendoci un testamento, e dal momento che come eredi non ci sono né moglie, né figli, la sorella Tyka ha chiesto ad un tribunale di essere nominata come amministratore dei beni. Ma si parla già di una battaglia legale molto lunga, visto che potrebbero farsi avanti anche le due sorellastre e i tre fratellastri, nati rispettivamente da un precedente matrimonio del padre e da un successivo matrimonio della madre dopo il divorzio da John Lewis Nelson.



Leggi anche: