Scroll to Top

Redditi 2016 dei politici: Fedeli (Pd) la più ricca tra i ministri, Gitti (Pd) parlamentare più ricco

Pubblicati i redditi dei maggiori ministri e viceministri, sottosegretari non parlamentari, deputati e senatori. Valeria Fedeli, ministra dell’Istruzione, ha un reddito di 180.921 euro. Seguita da Franceschini, 148.692 euro. Martina ultimo con 46.750

Redditi 2016 dei politici: Fedeli (Pd) la più ricca tra i ministri, Gitti (Pd) parlamentare più ricco

Sono stati resi noti durante la giornata del 3 marzo i redditi di tutti i senatori, dei deputati della XVII Legislatura, dei maggiori ministri e viceministri, sottosegretari non parlamentari, dei tesorieri e dei dirigenti non parlamentari d’associazioni, movimenti o partiti politici. Le dichiarazioni patrimoniali sono state pubblicate sul sito Parlamento.it. Al primo posto, con reddito maggiore, c’è la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli, considerata la più “ricca” tra i ministri, con un reddito imponibile per l’anno 2016 di 180.921 euro. Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini si piazza al secondo posto con 148.692 euro, seguito da Anna Finocchiaro, ministra dei Rapporti con il parlamento, con un reddito imponibile di 144.853 euro. Enrico Costa, ministro per gli Affari regionali, conta 112.034 euro di reddito per l’anno 2016. Il ministro dei Trasporti Graziano Delrio ha 104.473 euro di reddito, seguito dal ministro del Lavoro Giuliano Poletti con un reddito di 104.432 euro mentre il ministro degli Esteri Angelino Alfano lo segue nella classifica con 102.300 euro.

In ultimo tra i redditi Martina
Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda conta 102.058 euro. Seguono la ministra della Pubblica amministrazione Marianna Madia e il ministro della Giustizia Andrea Orlando, che portano un reddito pari a 98.816 euro. Il ministro dello Sport Luca Lotti con 98.471 euro e, il ministro della Coesione territoriale, Claudio de Vincenti, come riportato sul sito ha un reddito imponibile di 97.728 euro. Gian Luca Galletti, ministro dell’Ambiente, che nel 2016 risultava il più “ricco” del governo Renzi, attualmente riporta 97.631 euro e, la ministra della Difesa Roberta Pinotti ha dichiarato 96.663 euro. Segue la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi con 96.571 euro ed il ministro dell’Interno Marco Minniti, con 92.237 euro. Con reddito minore in coda segue il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, quasi con il più basso reddito imponibile di 49.958 euro: il ministro ha riscattato gli anni universitari e ha ridotto a meno di 50mila euro il reddito che ammontava a 125mila euro. Ultimi il ministro della Salute Lorenzin, con 97.576 euro dell’anno 2016 e, a chiudere la coda Maurizio Martina, il ministro delle Politiche agricole, con un reddito di 46.750 euro.

Altre figure politiche
Sui presidenti delle Camere, Pietro Grasso ha dichiarato un reddito di 340.563 euro, mentre Laura Boldrini, meno della metà, con un reddito imponibile di 144.883 euro. Il premier Paolo Gentiloni ha un reddito di 109.607 euro, mentre l’ex premier Matteo Renzi, 103.283 del 2016, rispetto ai 107.960 euro del 2015. Beppe Grillo, invece, passa dai 355.247 euro dichiarati nel 2015 ai 71.957 euro del 2016. Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio e Roberto Fico hanno un imponibile fisso di 98.471 euro. Mentre, per quanto riguarda i capigruppo, il più “ricco” della Camera è Giovanni Monchiero, del partito “Civici e Innovatori”: nel 2016 ha dichiarato un reddito imponibile pari a 219.964 euro, nel 2015 era di 203.035 euro. Segue, al secondo podio, il capogruppo di “Forza Italia” Renato Brunetta, che nel 2016 riporta 215.342 euro, minore rispetto ai 226.248 euro dichiarati nel 2015.

Il parlamentare più ricco è Gregorio Gitti, parlamentare del Pd, che ha dichiarato 1.719.506 euro. Al Senato il capo gruppo Karl Zeller presidente del gruppo per le autonomie. A Palazzo Madama, dopo i senatori a vita come Renzo Piano e Carlo Rubbia che toccano i 3 milioni di euro (ma le attività sono prevalentemente all’estero), i senatori hanno un reddito che sfora i 2 milioni di euro. Il primato spetta a Giulio Tremonti (Gal) con un reddito imponibile di 2 milioni 540.280 euro.



Leggi anche: