Scroll to Top

Roma: ciclista travolto e ucciso in strada sotto casa, fermato un rom 17enne

Gli inquirenti hanno fermato a Treviso un rom che, nel pomeriggio di cinque giorni fa, ha travolto e ucciso con la sua auto il benzinaio 52enne Luciano Zarlenga nella borgata Finocchio a Roma. Investito l’uomo, il pirata della strada è fuggito

Roma: ciclista travolto e ucciso in strada sotto casa, fermato un rom 17enne

Un benzinaio di 52 anni, Luciano Zarlenga, è stato travolto e ucciso da un’auto pirata due giorni fa, mentre si trovava sotto casa dopo una sana pedalata in via Fontana Candida, borgata Finocchio, Roma; l’uomo, sposato e padre di due figlie, stava tornando a casa dopo aver fatto una passeggiata in bicicletta. Si trovava a meno di 500 metri dal portone quando una Honda Jazz nera, lanciata a folle velocità, è sbucata dal nulla travolgendolo in pieno e uccidendolo sul colpo, per poi schizzare via come un lampo senza neppure fermarsi a prestargli soccorso. Fondamentale è stata la testimonianza di un carrozziere, che è riuscito a prendere il numero di targa, e adesso la polizia sta cercando il responsabile; la macchina è stata poi rinvenuta abbandonata in via Olivarella.

Il pirata è stato identificato e si è poi costituito a Treviso. La macchina probabilmente era intestata ad un prestanome – La sera stessa dell’incidente, gli inquirenti sono riusciti ad identificare il fuggiasco: si tratta di un rom di etnia slava di 17 anni, sposato con una coetanea e padre di un bambino. E’ stata anche diffusa una foto per aiutare le ricerche dell’uomo. La Honda Jazz nera che guidava molto probabilmente è intestata ad un prestanome, una società campana risultata in possesso di ben cinquecento veicoli. Il passaggio di proprietà da una donna di Colonna era stato registrato appena mercoledì scorso; il giovanissimo investitore si è poi costituito nella serata di ieri a Treviso, dopo una fuga di un giorno e mezzo. Inutili sono stati l’arrivo dell’ambulanza e dell’eliambulanza del 118; l’uomo era già deceduto prima dell’arrivo dei soccorsi. Il suo cadavere è rimasto poi per tre ore a terra in attesa della morgue, coperto da un lenzuolo. La sua bici è andata completamente distrutta e accartocciata nell’incidente.



Leggi anche: