Scroll to Top

Roma, palpeggia e molesta 17enne sul bus. Lei lo fotografa e lo fa arrestare

L’aveva molestata sul bus, ma la 17enne nonostante lo choc ha avuto la lucidità di scattargli una fotografia che ha poi consegnato alla polizia. L’uomo, arrestato venerdì scorso, in passato aveva già molestato altre donne sugli autobus della Capitale

Roma, palpeggia e molesta 17enne sul bus. Lei lo fotografa e lo fa arrestare

Il molestatore seriale, responsabile di violenze sessuali nei confronti di alcune turiste che si trovavano a bordo di autobus, è stato finalmente arrestato venerdì scorso dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Paolo. L’ultima sua molestia l’ha concretizzata mercoledì 16 settembre ai danni di una ragazza di 17 anni che era salita a bordo di un autobus della linea 44 a Roma per andare a scuola. La giovane ha testimoniato contro l’uomo, M.M.A.H., un 61enne di nazionalità egiziana, e ha raccontato nei dettagli i fatti accaduti. Era appoggiata alle maniglie di sostegno del mezzo pubblico per non cadere, quando all’improvviso si è sentita palpeggiare nelle parti intime da un uomo. Scioccata e impaurita la 17enne si è subito sottratta alle mani del pedofilo, che non contento ha cominciato a masturbarsi davanti a lei. La ragazza molestata, nonostante lo choc, è riuscita a trovare la lucidità per scattare una fotografia al pervertito con il suo smartphone, che ha poi consegnato ai poliziotti del commissariato San Paolo. Così venerdì scorso, gli agenti, di pattuglia nei pressi della stazione Termini, hanno riconosciuto il maniaco mentre camminava in via Giolitti all’angolo con piazza dei Cinquecento, e lo hanno sottoposto a fermo con l’accusa di violenza sessuale su minore. Ora si trova nel carcere di Regina Coeli. Da indagini successive è emerso che l’egiziano, in Italia senza una fissa dimora e sprovvisto di un regolare soggiorno, aveva già avuto precedenti per reati legati al patrimonio e al traffico di stupefacenti, e in passato aveva già molestato altre donne, soprattutto turiste, sugli autobus della Capitale.



Leggi anche: