Scroll to Top

Salerno, malore per un 14enne mentre nuota in piscina: muore in ospedale

E’ accaduto a Pontecagnano Faiano, al parco acquatico “Isola Verde”; il 14enne Antonio Castellano era andato in piscina assieme agli amici, quando è stato colpito improvvisamente da un attacco cardiaco mentre si trovava in acqua. I medici hanno provato a rianimarlo, ma non c’è stato niente da fare

Salerno, malore per un 14enne mentre nuota in piscina: muore in ospedale

Un dramma si è consumato l’8 luglio mattina al parco acquatico “Isola Verde” di Pontecagnano Faiano (Sa): il 14enne Antonio Castellano, originario di Sant’Angelo dei Lombardi (Av), è morto in piscina a seguito di un arresto cardiaco che lo ha colpito mentre stava nuotando. Il ragazzino si trovava al parco assieme agli amici, che si sono accorti del dramma anche se all’inizio pensavano che Antonio stesse riposando sdraiato su un materassino. Dato l’allarme dalla sua comitiva, in pochi minuti è arrivata sul posto l’ambulanza rianimativa della Croce Bianca di Salerno, i cui paramedici hanno subito intubato il ragazzino ed eseguito tutte le manovre di rianimazione per salvarlo, ma per ben due volte gli si è fermato il cuore. Trasportato d’urgenza all’ospedale “Ruggi D’Aragona” di Salerno, Antonio è purtroppo deceduto pochi minuti dopo.

Era cardiopatico
I primi accertamenti sono stati effettuati dai carabinieri di Battipaglia, che hanno stabilito come il giovanissimo fosse affetto da cardiopatia congenita; è stata disposta un’autopsia a cura del medico legale. La madre, appena appresa la notizia del decesso del figlio, è stata colta dalla disperazione ed è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari a causa di un malore per lo shock. Sembra che il ragazzino avesse già avuto in passato alcuni problemi cardiaci o collassi, mentre si sta cercando ancora di capire se l’infarto è sopravvenuto mentre stava nuotando oppure se era sul materassino, perchè su questo punto le testimonianze sarebbero discordanti. Tifoso dell’Inter, sensibile e benvoluto da tutti, Antonio doveva combattere contro i suoi problemi al cuore ed era anche orfano di padre; tutta la comunità di Sant’Angelo si è stretta attorno alla madre.



Leggi anche: