Scroll to Top

Sanremo: ecco la classifica provvisoria, stasera gli ultimi 10 “Big” e 4 nuove proposte

Sanremo tra belle canzoni e grandi ospiti come Elton John e Maître Gims. Stilata già la classifica provvisoria in attesa dell’esibizione degli ultimi 10 big in gara, ecco il programma di stasera

Sanremo: ecco la classifica provvisoria, stasera gli ultimi 10 "Big" e 4 nuove proposte

E’ partita alla grande la prima serata del Festival di Sanremo, condotto da Carlo Conti, perfetto padrone di casa, da Madalina Ghenea, visibilmente emozionata, Gabriel Garko, bravissimo conduttore, e Virginia Raffaele, nei panni di Sabrina Ferilli. Visionando dapprima una breve intro in cui sono stati visti i 65 vincitori sanremesi delle scorse edizioni, dal ’51 ad oggi, passando da Nicola di Bari a Toto Cotugno, Albano e Romina, arrivando fino ai giorni nostri con Eros Ramazzotti e Massimo Ranieri, i Pooh e Cocciante. Giorgia nel ’94, Elisa nel 2001 e concludendo con una breve intervista ai partecipanti di quest’anno. Il palco del Festival più atteso della televisione italiana, si apre sulle note della canzone di David Bowie “Starman”, un omaggio da parte dell’orchestra al cantante 79enne morto di tumore al fegato. Sanremo poi si apre alla gara: si sfidano sul palco dieci dei venti big tra i “Campioni” che si alternano tra ospiti italiani come Laura Pausini, e artisti internazionali come l’acclamatissimo, e anche polemizzato, Elton John. Ma la vera novità di quest’anno sono stati i dettagli “sociali” del Festival, primo fra tutti i nastri arcobaleno: twittati anche da Noemi, questi nastri di tutti i colori erano adibiti sull’asta del microfono, o fra le mani, o in un taschino e li hanno esibiti tutti quei cantanti che hanno aderito alla campagna “#SanremoArcobaleno”, hashtag lanciato sui social proprio poche ore prima dall’inizio della serata. Inoltre, un altro riferimento fatto da Carlo Conti durante lo show, è stata l’iniziativa dell’Unicef “Tutti giù per terra”, per ricordare tutti i bambini che muoiono per i naufragi sulle coste mediterranee. Ma le canzoni e gli ospiti, hanno riempito gran parte della serata, e sono stati apprezzati tantissimo dal pubblico di Rai 1, circa 11.134.000 spettatori pari al 49,5% di share.

Ospiti bravissimi, pieni di passione per la musica
Gli invitati sono stati tanti e vari, partendo da Giuseppe Ottavini, centenario campione d’atletica leggera che ha spiegato: «La mia ricetta? L’amore per Alba, mia moglie, ma anche la voglia di fare le cose con gioia, lo sport è gioia. E poi anche l’insalata, che mangio ad ogni pasto, e la curiosità se uno nella vita è indifferente davanti alle cose, non impara niente» ricevendo molti applausi dall’intero Teatro per la sua semplicità quasi infantile. E’ stata la volta, poi, di Laura Pausini che, oltre a cantare i suoi vecchi successi facendo anche un duetto con la “Pausini” del ’93 cantando “La Solitudine”, si esibisce anche in “Simili”, il suo ultimo brano, tratto dall’omonimo disco. Tra gli ospiti di fama eccelsa, c’è stato Elton John, molto atteso dal pubblico, che ha potuto interpretare “Your Song” e “Sorry Seems To Be The Hardest Word”, facendo cantare tutta la platea e il parterre, impegnato anche a riprendere con gli smartphone. Il cantante 68enne ringrazia il pubblico e regala il suo ultimo successo “Wonderful Crazy Night” che definisce: «Pieno di gioia, ricorda gli anni ’70 e sono molto soddisfatto». Aldo, Giovanni e Giacomo si prestano ad uno dei loro sketch più famosi “Pdor, figlio di Kmer” ma revisionato in occasione di Sanremo. Il gruppo, alla domanda di Carlo Conti: «Ma come fate dopo 25 anni a stare ancora insieme?» dapprima scherzano e Giacomo risponde: «Letti separati?». Ma il motivo reale, come spiegano i tre «sta tutto nell’alchimia cialtronesca, fanciullismo» che li unisce da sempre. Il premio per i loro 25 anni di carriera è il Premio “Città di Sanremo”, consegnato dal Vice Sindaco Leandro Faraldi. Maître Gims, che arriva quasi a fine serata, riceve il disco di Platino per la canzone “Est-que tu m’aimes?”, estratto dall’album “Mon cœur avait raison”, brano in vetta a tutte le classifiche musicali internazionali. E quando Carlo Conti gli chiede qual è lo stile che preferisce tra reggaeton e rap, due degli stili già frequentati dal cantante, l’artista risponde: «Preferisco la musica, cantare per unire tutto il mio pubblico» facendo capire che l’importante non è lo stile, ma trasmettere emozioni.

La classifica provvisoria e l’attesa per gli ultimi 10 big
Il cantante “rompighiaccio” che comincia Sanremo è Lorenzo Fragola, presentando il suo singolo “Infinite Volte”. Noemi, carica pura, ha cantato la sua melodica “La Borsa Di Una Donna”, spiegando nella canzone: «Nella borsa di una donna ci trovi tutto, anche quella paura di restare sola». Poi è la volta del magico duetto di Giovanni Caccamo, vincitore dello scorso “Sanremo Giovani 2015”, e Deborah Iurato, che ha vinto la tredicesima edizione di “Amici”: cantano romanticamente “Via Di Qui” scritto per loro da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro. I Dear Jack stupiscono e osano con il loro nuovo vocalist, Leiner e con “Mezzo Respiro” riuscendo a trascinare nel loro nuovo sound anche il pubblico dell’Ariston. Gli Stadio cantano “Un Giorno Mi Dirai”, canzone pop intenso con la voce di Gaetano Curreri che spiega ad un figlio le debolezze di un padre. Arisa “Guardando Il Cielo” è la padrona del palco, ma lei sull’Ariston ci è cresciuta e la sua voce risuona forte verso tutto il pubblico. Enrico Ruggeri, pieno d’energia, alla sua 9° volta a Sanremo canta “Il Primo Amore Non Si Scorda Mai”, un pezzo puro pop rock. I Bluvertigo, che non salivano sul palco dal ’94, tornano insieme con “Semplicemente”: toni bassi con tutta la grinta di sempre di Morgan che si esibisce con il suo particolare stile musicale. Ma è Rocco Hunt che riesce a dare una svegliata all’Ariston, fondendo la “saggezza di strada” con la cultura della musica: vincitore di “Sanremo Giovani 2014”, porta “Wake Up” una canzone di protesta per ricordare le difficoltà del giovane popolo italiano, soprattutto al sud. Irene Fornaciari, a Sanremo per la terza volta, porta un brano che aiuta a riflettere: “Blu”, con tema come il naufragio, gli sbarchi e le tragedie del mediterraneo. Con voce molto dolce e sincera, si esibisce con una canzone che va dritto al cuore. La serata si conclude con la classifica provvisoria, basata sul 50% dal Televoto e dal 50% dalla Sala Stampa. Nelle prime sei posizioni i cantanti e le canzoni non a rischio: Gli Stadio, Enrico Ruggeri, Lorenzo Fragola, Rocco Hunt, Arisa, e Caccamo e Iurato. Mentre nelle ultime quattro posizioni, quindi a rischio d’eliminazione, ci sono: Irene Fornaciari, Noemi, Bluvertigo, Dear Jack. Pronti questa sera gli ultimi 10 “Campioni” in gara: Annalisa, Alessio Bernabei, Clementino, Dolcenera, Elio e le storie tese, Francesca Michielin, Neffa, Patty Pravo, Valerio Scanu e Zero Assoluto. Tra gli ospiti previsti ci sono Ellie Goulding, Nicole Kidman e Eros Ramazzotti, oltre che Nino Frassica.



Leggi anche: