Scroll to Top

Scomparso dieci anni fa, cadavere ritrovato grazie a Google Maps: l’auto era affondata nel lago

Era scomparso senza lasciare tracce nel 2006 ed è stato ritrovato solo adesso all’interno della sua auto affondata in un lago in Michigan. Su Google Maps si intravedeva persino la sagoma

Scomparso dieci anni fa, cadavere ritrovato grazie a Google Maps: l'auto era affondata nel lago

Di David Lee Niles non si avevano tracce dall’11 ottobre del 2006, quando era scomparso dopo aver passato la serata in compagnia di un amico. E oggi, dopo oltre 10 anni, il suo corpo è stato ritrovato per puro caso, quando invece le lunghe ricerche di allora non avevano portato proprio a nulla. Eppure non era molto lontano dal luogo in cui viveva. Il suo corpo è stato trovato infatti all’interno della sua vettura che giaceva in un lago in Michigan, negli Stati Uniti. Il luogo in cui è stato ritrovato l’uomo, all’epoca 72enne, era ben visibile dall’alto e pare che addirittura si vedesse su Google Maps la sagoma della sua macchina sommersa. Da alcune fonti locali è emerso che l’anziano, che era malato di cancro ormai da tempo, l’11 ottobre 2006 era in compagnia di un amico e dopo essere uscito da un pub si sarebbe allontanato da solo, probabilmente per far ritorno a casa. Ma da allora di lui non si seppe più niente. Le ricerche iniziarono dopo la denuncia della sua scomparsa, sporta da alcuni parenti il giorno dopo. Ma anche queste non portarono al suo ritrovamento, fino a che la famiglia ha dovuto rassegnarsi definitivamente, credendo fosse morto, e senza tuttavia avere un corpo su cui piangere.

Ritrovato nell’auto
Pare inoltre che pochi giorni fa la polizia abbia ricevuto la segnalazione di un uomo che, mentre stava decorando un albero natalizio nei pressi del lago, ha visto riaffiorare dall’acqua il tettuccio della vettura. Giunti dunque sul posto, i militari hanno sollevato l’auto ritrovando al suo interno, tra fango e ruggine, i resti scheletrici di Niles.

David Lee Niles litalianews1010



Leggi anche: