Scroll to Top

Scuola: diventa insegnante di ruolo a 67 anni, ma tra due mesi andrà in pensione

E’ la curiosa storia di un’insegnante di madrelingua inglese, che lavora nel bresciano. Finalmente dopo 28 anni di lavoro precario, è divenuta insegnante di ruolo in un liceo di Salò; il problema è che ha ormai 67 anni e tra due mesi andrà in pensione

Scuola: diventa insegnante di ruolo a 67 anni, ma tra due mesi andrà in pensione

Dopo aver trascorso più di vent’anni ad insegnare come precaria, finalmente è riuscita ad ottenere il sospirato posto come insegnante di ruolo in un liceo, a 67 anni. Ma c’è un però: tra due mesi andrà definitivamente in pensione. E’ la surreale storia di Kathleen Pook, una professoressa di madrelingua inglese che ha sempre insegnato conversazione in lingua nei licei del Bresciano. Il suo attuale istituto è il liceo “Enrico Fermi” di Salò e la vicenda è stata raccontata dall’Huffingtonpost: la bella notizia, chiamiamola così, per la professoressa Pook è giunta a metà dall’anno scolastico quando le è arrivata quella telefonata che in verità attendeva da molto tempo. «Mi ha chiamato la segretaria della scuola – ha raccontato la prof – mi trovavo in quel momento in banca, ovviamente sono rimasta stupìta perchè non mi aspettavo più quella telefonata!».

Ventotto anni di precariato
Il lavoro di insegnante di ruolo è arrivato dopo ben 28 anni di precariato in Italia, durante i quali la Pook, originaria della Gran Bretagna, è passata da un istituto superiore all’altro nella provincia di Brescia: «Ogni anno non sapevo mai dove sarei finita, era come un terno al lotto – ha detto – ogni volta ricevevo telefonate diverse. Da metà agosto sarò assegnata al liceo “Racchetti – Da Vinci” di Crema ed è qui che passerò di ruolo. Farò gli scrutini a ragazzi ripetenti che non conosco neppure e poi andrò in pensione». Ma questa è anche una mezza beffa per lei: infatti, la Pook non avrà neppure lo scatto di stipendio in quanto deve lavorare per un altro anno scolastico, ma tutto questo si dissolverà il prossimo 31 agosto quando andrà in pensione: «Sia i miei colleghi che gli studenti erano molto tristi nel vedermi partire, alcuni erano addirittura indignati per tutto questo. Se fossi rimasta in Inghilterra forse non sarei mai diventata un’insegnante, ma sarei andata in pensione già da cinque anni».



Leggi anche: