Scroll to Top

Serie A 2015/2016, il punto dopo 9 turni: finalmente c’è una vera lotta per il tricolore

Dopo 9 giornate disputate al comando la Roma inseguita a soli due punti da ben quattro squadre: Napoli, Fiorentina, Inter e Lazio. Faticano Juve e Milan

Serie A 2015/2016, il punto dopo 9 turni: finalmente c'è una vera lotta per il tricolore

La Roma, a livello di organico, sembra messa allo stesso livello della Juventus, che sta pagando un inizio di campionato a dir poco disastroso. Una squadra che gioca anche meglio dei capitolini è il Napoli che ha però un organico inferiore rispetto a Roma e Juventus. Si può dire lo stesso per la Fiorentina e per la Lazio, che erano partite per raggiungere ben altri obiettivi. L’Inter pare meno forte del previsto, ma sicuramente darà fastidio fino alla fine. La Roma è reduce da quattro vittorie consecutive: l’ultima, ottenuta due sere fa nello scontro al vertice con la Fiorentina, si è portata in piena lotta per vincere il tricolore, sebbene la squadra capitolina abbia ottenuto ottimi risultati in campionato in Europa rischia di uscire dalla Champions. Pare comunque che sia destinata a rimanere in vetta. Le sorprese, come l’Inter e la Fiorentina, sembrano avere qualcosa in meno pur giocando bene, soprattutto la squadra toscana. Per il secondo posto c’è una vera e propria calca di squadre, tutte ferme a quota 18 punti fra cui il Napoli di Sarri, la Lazio, l’Inter e la Fiorentina. La Roma dopo esattamente un’anno torna prima in classifica, sembra proprio che sia costruita per vincere. Il turno infrasettimanale ci farà capire se veramente c’è una squadra forte, nel weekend la Roma affronterà l’Inter, un altro test di forza e di maturità per gli uomini di Garcia.

Il primo posto della Roma traccia una bella linea sulle sorti del nostro campionato; il Milan non convince, l’Inter sembra non essere ancora troppo matura, certamente un’ottima squadra, ma ancora troppo acerba. Il Napoli di Sarri gioca davvero bene, nonostante i mugugni e lo scetticismo iniziali dei tifosi partenopei. La Fiorentina è una sorpresa che onestamente nessuno si aspettava: gioca bene anche quando perde e sicuramente la squadra di Sousa si toglierà molte soddisfazioni, ma la rosa non le consente di lottare per il primo posto.

La Lazio dopo un’inizio difficile sta ritrovando il bandolo della matassa, ma come nel caso della Fiorentina, anche i bianco-celesti hanno un po’ la coperta corta. Attenzione alla Juventus, che è sì partita malissimo, ma dista solo 8 punti dalla Roma; i bianconeri potrebbero rimontare, certamente i giocatori per farlo non le mancano. La partenza di Pirlo, Tevez e Vidal ha indebolito la Juventus, soprattutto sul piano del gioco e del carisma. Come ha detto pochi giorni fa Gigi Buffon, la Juventus è in fase di costruzione, piena di giovani di qualità, che da un momento all’altro possono esplodere, proprio come successe lo scorso anno con Morata. Finalmente sembra che la Serie A sia tornata quella di un tempo.



Leggi anche: