Scroll to Top

AIDS, sempre più anziani rischiano di contrarre il virus

Gli over 60 fanno meno test e rischiano maggiormente di contrarre malattie sessualmente trasmissibili rispetto ai più giovani. L’appello dei medici: «Adottare sempre metodi di prevenzione del contagio»

AIDS, sempre più anziani rischiano di contrarre il virus

Gli ultrasessantenni rischiano di contrarre il virus dell’Hiv più dei giovani. L’inaspettato dato è emerso da uno studio dell’Università australiana di Adelaide condotto per un periodo di 13 anni su oltre 29 mila uomini, di cui 689 over 60. Gli studiosi hanno evidenziato quanto si sia allungata la vita sessuale degli anziani, e soprattutto che, messi ormai da parte i timori di gravidanze inaspettate o indesiderate, molti non utilizzano più le precauzioni. Da qui la diffusione e l’aumento di malattie sessualmente trasmissibili tra le persone di età avanzata. «Le malattie veneree sono state considerate soprattutto come un problema di salute per i giovani, perché l’incidenza è più alta e maggiori sono le conseguenze sulla salute, comprese le implicazioni per la fertilità», ha affermato la dottoressa Carol Khaw, responsabile dello studio. «Tuttavia, il potenziale per un aumento di casi di MST in adulti più anziani esiste a causa dell’attività sessuale in corso», ha aggiunto. Lo studio vuole quindi lanciare un appello: incoraggiare e supportare gli anziani nel controllarsi di più, e adottare metodi di prevenzione del contagio. La dottoressa Khaw ha inoltre evidenziato come gli over 60 possono essere meno consapevoli della loro salute sessuale rispetto alla popolazione più giovane, e che agendo in questo modo rischiano di esporsi a complicanze. Eppure, sempre secondo lo studio australiano, apparso sulla rivista Sexual Health, anche gli uomini che non usano il preservativo sanno che il rischio di contrarre infezioni sessualmente trasmissibili è alto (46,8%). Il 28,5% ritiene invece che sia basso. Chi non lo usa lo fa soprattutto per provare più piacere (45%), mentre il 9,5% per paura di non mantenere l’erezione indossandolo. Solo l’1% rinuncia perché costa troppo.



Leggi anche: