Scroll to Top

Snobbata la casa d’infanzia del leader dei Nirvana. È troppo cara

La madre di Kurt Cobain ha già ribassato il prezzo della proprietà due volte e si dice pronta a collaborare con gli acquirenti con l’auspicio che possa diventare un museo in onore del figlio. Ma ancora nessuna proposta

Snobbata la casa d’infanzia del leader dei Nirvana. È troppo cara

Ci si aspettava chissà quanti acquirenti, e invece la casa d’infanzia di Kurt Cobain sembra non interessare proprio a nessuno. L’immobile del leader dei Nirvana, che si trova ad Aberdeen, nel distretto di Washington, è in vendita dal 2013 per volere della madre Wendy O’Connor. Il prezzo iniziale di 500.000 dollari è stato ribassato già due volte arrivando a 329mila, ma nonostante questo è rimasta invenduta. Nella proprietà di Kurt, dove nacque e trascorse la sua adolescenza, sono ancora visibili alcuni segni delle passioni e dei tormenti che lo hanno caratterizzato fin da giovanissimo. Su una parete è ben visibile il logo che dipinse in onore degli Iron Maiden e quello di un liquore di bassa qualità, oltre a un buco causato da un pugno dallo stesso cantante in tenera età e mai riparato. La proprietà, risalente al 1923, è stata ristrutturata intorno agli anni ’50 e le sue condizioni ad oggi non sono delle migliori. Per questo motivo la famiglia del cantante si dice disponibile ad un ulteriore ribasso per chi fosse interessato all’acquisto con l’auspicio che possa diventare un museo in onore del figlio e un luogo per poter ricordare una delle leggende del rock mondiale di tutti i tempi. C’è comunque da dire che, nonostante dovrebbe far gola a molti, la cifra della proprietà stimata dal mercato immobiliare risulta ben superiore alla media dell’umile zona in cui è ubicata, e proprio per questo la famiglia del cantautore non ha ancora ricevuto una richiesta d’acquisto. Forse Wendy dovrà decidere di abbassare ancora il prezzo se davvero desidera che la casa dell’amato figlio diventi un museo.



Leggi anche: