Scroll to Top

Spagna, dimentica chiavi di casa e prova a calarsi dal tetto ma molla la presa e precipita

Non voleva chiamare un fabbro, così ha deciso di calarsi dal tetto del palazzo per entrare dalla finestra lasciata aperta del suo appartamento. Ma qualcosa va storto: precipita e muore. La tragedia ripresa in un video dal palazzo di fronte: «È caduto, è caduto»

Spagna, dimentica chiavi di casa e prova a calarsi dal tetto ma molla la presa e precipita

Una dimenticanza, una decisione azzardata e una morte quasi scontata. Una sequenza drammatica, un episodio terribile e irrimediabile, ripreso forse con uno smartphone e diffuso sul web, diventando virale. È quanto accaduto in Spagna, precisamente ad Alicante, ad un ecuadoriano di 52 anni, morto per aver avuto un’idea, a suo avviso geniale ed economica, ma in realtà mortale. Secondo la ricostruzione dei fatti e le testimonianze di alcuni vicini, pare che l’uomo avesse dimenticato le chiavi dentro casa e non sapendo come rientrare, e non avendo alcuna intenzione di chiamare un fabbro, ha pensato di fare da sé e risparmiare qualche soldo. Dopo essersi ricordato che aveva lasciato una finestra aperta ha pensato che per rimettere piede a casa gli sarebbe bastato semplicemente calarsi dal tetto per due piani. Ma l’impresa non era per niente semplice, anzi decisamente pericolosa, nonostante fosse convinto di poterci riuscire. Il 52enne è salito sul tetto del palazzo dove viveva, a Calle del Doctor Buades, ad Alicante, e si è calato dal quarto piano per entrare dalla finestra del suo appartamento al secondo piano, lasciata aperta, ma è precipitato in strada sbattendo la testa: per lui nessuna via di scampo.

Non è riuscito a mantenere la presa
La tragica notizia è stata riportata dal quotidiano Information, su cui si può leggere che l’intero incidente, avvenuto nel pomeriggio del 9 gennaio, è stato ripreso con uno smartphone direttamente da un palazzo di fronte a quello in cui è avvenuto il dramma. Sarebbero stati dei vicini a riprendere gli ultimi attimi di vita dell’ecuadoriano, diffusi online solo a distanza di giorni. Dalle testimonianze è emerso che l’uomo, dopo essersi dimenticato le chiavi di casa, si è fatto aiutare da un vicino per ancorare una corda al tetto del palazzo, poi ha iniziato intrepido a calarsi, reggendo tutto il peso del corpo con le braccia. Arrivato lentamente e con attenzione sul balcone sopra il suo appartamento l’impresa sembrava quasi riuscita, ma poi qualcosa è andato storto: dopo aver messo piede sul davanzale del suo appartamento, si è ritrovato con le spalle al muro e la corda ha iniziato ad ondeggiare pericolosamente. A quel punto, ormai stremato, non ha mantenuto più la presa ed è precipitato in strada. Prima dell’interruzione del video ripreso dal palazzo di fronte si sente la voce spaventata della persona che lo ha girato: «È caduto, è caduto». Subito i vicini lo hanno accerchiato tentando di dare i primi soccorsi, hanno dunque chiamato un’ambulanza, ma per lui non c’è stato nulla da fare: era già morto.



Leggi anche: