Scroll to Top

Strage di Nizza, la Farnesina conferma: “Sono sei le vittime italiane”

Identificate le vittime italiane della strage di Nizza: si tratta di Carla Gaveglio, Maria Grazia Ascoli, Mario Casati, Gianna Muset, Angelo D’Agostino e il giovane italo americano Nicolas Leslie. Ancora in rianimazione Andrea Avagnina, ritrovata viva la moglie Marinella Ravotti: aveva il volto tumefatto

Strage di Nizza, la Farnesina conferma: "Sono sei le vittime italiane"

Sono 6 le vittime italiane della strage di Nizza, identificate tra le 84 persone uccise sulla Promenade des Anglais il 14 luglio, quando un terrorista alla guida di un camion si è lanciato sulla folla in festa. Lo conferma la Farnesina parlando del riconoscimento di Carla Gaveglio, Maria Grazia Ascoli, Gianna Muset e Angelo D’Agostino, che si aggiungono a Mario Casati, identificato ieri. Tra le vittime accertate anche il giovane italo americano Nicolas Leslie, di cui ancora non è stato ritrovato il corpo. Il giovane si trovava in Francia nell’ambito di un programma di scambio universitario: studiava scienze ambientali, era nato a Milano, ma viveva e studiava negli Stati Uniti. «È una notizia tragica e devastante», ha commentato il rettore dell’università di Berkeley, Nicholas Dirks. Carla Gaveglio, 48 anni, di Piasco, provincia di Cuneo, si trovava a Nizza con il marito, la figlia quattordicenne Matilde, ferita a una caviglia, e due amiche, illese e già tornate a casa. Erano sulla Promenade des Anglais la sera dell’attacco per assistere ai fuochi d’artificio per la festa del 14 luglio, ricorrenza nazionale per la presa della Bastiglia: è stata proprio la figlia a vederla per l’ultima volta, ricordando di averla vista cosciente mentre veniva caricata su un’ambulanza. Il marito, Pietro Massardi, è rimasto invece gravemente ferito ed è stato ricoverato all’ospedale Pasteur di Nizza, dal cui letto ha scritto su Facebook: «Grazie per tutta l’amicizia che mi avete dato». Ieri era invece più speranzoso: «Sono convinto di darvi presto buone notizie sicuramente con l’aiuto dei nostri angeli». Vittime della strage anche i coniugi Mario Casati, 90 anni, e Maria Grazia Ascoli, 79: residenti a Milano, andavano spesso in vacanza a Nizza. Angelo D’Agostino, 71 anni, calabrese ex dipendente della ditta Ledeen, era andato a Nizza per festeggiare la pensione con la moglie Gianna Muset, 68 anni, di Voghera. Le due coppie si conoscevano.

In rianimazione Andrea Avagnina, trovata viva la moglie
Ancora ricoverato in rianimazione il 53enne Andrea Avagnina, di Mondovì, nel cuneese, anche lui coinvolto nell’attentato. Ritrovata viva anche la moglie Marinella Ravotti, infermiera, 55 anni, inizialmente data per dispersa. La donna aveva il volto tumefatto ed è stata riconosciuta dalla figlia, corsa subito a Nizza con il fidanzato, grazie agli anelli che portava al dito. Il sindaco di San Michele Mondovì, Domenico Michelotti: «L’hanno cercata in tutti gli ospedali senza esito. Poi sono tornati nell’ospedale Pasteur dove era ricoverato il papà e grazie ad un medico italiano l’hanno trovata. Era praticamente nella camera accanto».



Leggi anche: