Scroll to Top

Strage in Michigan, uomo armato uccide 7 persone: “Le vittime scelte a caso”

Sette persone uccise “a caso” sabato pomeriggio, in Michigan: identificato e arrestato il presunto killer. La polizia: «Scelta delle vittime del tutto casuale. Questo è lo scenario peggiore». L’uomo, 45 anni, al momento dell’arresto non ha opposto resistenza

Strage in Michigan, uomo armato uccide 7 persone: "Le vittime scelte a caso"

Una nuova strage insanguina l’America. È di sette morti, tra cui una ragazzina di 14 anni, il bilancio di tre sparatorie collegate e avvenute nell’arco di poche ore a Kalamazoo, in Michigan, circa 200 km a ovest di Detroit. Si tratta di sparatorie “a casaccio”, in cui il presunto responsabile, un uomo di circa 45 anni, avrebbe aperto il fuoco a caso contro ignari passanti. La prima vittima è stata una donna, uccisa sabato pomeriggio, intorno alle 18 ore locali, nel parcheggio davanti alla sua abitazione. Dopo l’omicidio il sospettato è fuggito a bordo di un Suv, per passare alle prossime vittime solo quattro ore dopo: uccisi un uomo e suo figlio, mentre erano seduti nella loro auto davanti ad una concessionaria. Solo 15 minuti dopo la terza sparatoria. Il 45enne si è recato nel parcheggio di un ristorante aprendo il fuoco contro quattro persone. Intanto era già iniziata la caccia all’uomo in tutta la zona, e dopo due ore dalla terza sparatoria la polizia ha annunciato di aver arrestato il presunto colpevole. «La minaccia per il pubblico è cessata. Abbiamo il nostro sospettato», ha detto il vice sceriffo della contea di Kalamazoo, Paul Matyas. Poco prima aveva parlato di uno scenario da incubo: «Un uomo bianco di mezza età si aggira in auto, un Suv di colore scuro, sparando sulla gente. Una minaccia orribile, uno scenario da incubo».

«Omicidi a caso»
Un altro portavoce della polizia ha reso noto che la scelta delle sue vittime è stata “random”, casuale: «Questo è lo scenario peggiore, sono omicidi a caso». Il sospettato è stato individuato grazie alla descrizione di alcuni testimoni oculari e alle immagini di alcune telecamere di videosorveglianza, e arrestato dalla polizia intorno all’una di notte. Al momento dell’arresto si trovava nel centro della cittadina, fermo ad un semaforo e alla guida del sua auto. Secondo quanto riportato non avrebbe opposto resistenza.



Leggi anche: