Scroll to Top

Strage Nizza, la condanna del Papa: “Follia omicida, un attacco alla pace”

Tutto il mondo prega per la Francia, caduta di nuovo nell’incubo del terrorismo. Dopo aver seguito tutta la notte le terribili notizie che venivano da Nizza, arriva la condanna del Vaticano: «Condanniamo nella maniera più assoluta ogni manifestazione di follia omicida, di odio, di terrorismo, di attacco contro la pace». La solidarietà di Barack Obama: «I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno alle famiglie delle vittime

Strage Nizza, la condanna del Papa: "Follia omicida, un attacco alla pace"

Stavano festeggiando il 14 luglio, ricorrenza nazionale della Francia nel giorno della presa della Bastiglia, alle 22:30 circa la strage: 84 le persone rimaste uccise, oltre 100 i feriti, di cui almeno 18 in gravissime condizioni. Tutto il mondo guarda Nizza e prega per le vittime dell’ennesimo attentato terroristico, quello perpetuato giovedì sera da un giovane franco-tunisino alla guida di un camion, che deliberatamente si è scagliato sulla folla a tutta velocità, sparando alla cieca su migliaia di persone che assistevano ai fuochi d’artificio, e facendo ricadere la Francia nell’incubo. E questa mattina arrivano le prime reazioni del Vaticano al terribile atto terroristico: «Francesco segue con sgomento e in preghiera la terribile strage. Condanniamo nella maniera più assoluta ogni follia omicida». «Abbiamo seguito, questa notte, con grandissima preoccupazione, le terribili notizie che venivano da Nizza – ha dichiarato alla Radio Vaticana il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi – manifestiamo, quindi, da parte di Papa Francesco e nostra, tutta la partecipazione e solidarietà alle sofferenze delle vittime e dell’intero popolo francese, in quello che doveva essere un grande giorno di festa. Condanniamo nella maniera più assoluta ogni manifestazione di follia omicida, di odio, di terrorismo, di attacco contro la pace».

Solidarietà alla Francia
«La Francia piange, è addolorata, ma è forte e lo sarà sempre di più dei fanatici che oggi vogliono colpirla», ha twittato ieri sera il presidente francese Francois Hollande. «Nizza è stata colpita dal terrorismo nel giorno della nostra festa nazionale. Immenso dolore, il Paese in lutto. I francesi faranno fronte», ha aggiunto il primo ministro francese Manuel Valls. Messaggi solidali alla Francia anche da parte di Barack Obama e Angela Merkel. «In nome del popolo americano – ha twittato il presidente degli Stati Uniti – condanno nei termini più forti il terribile attacco terroristico. I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno alle famiglie delle vittime. Ho dato ordine alla mia squadra di restare in stretto contatto con le autorità francesi e ho offerto tutta l’assistenza di cui possono aver bisogno per portare i responsabili davanti alla giustizia. Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza alla Francia, il nostro più antico alleato, affinché risponda e si riprenda da questo attacco».

«La Germania è al fianco della Francia nella lotta al terrorismo – ha detto la cancelliera tedesca da Ulan Bator, in Mongolia, dove si trova in visita di Stato – e sono convinta che malgrado tutte le difficoltà vinceremo questa battaglia». Telegramma di condoglianze ad Hollande da parte del presidente russo Vladimir Putin: «Tutto il genere umano deve unire gli sforzi per sconfiggere il terrorismo. La Russia condivide il dolore del popolo francese e farà il possibile per combattere il terrorismo».



Leggi anche: