Scroll to Top

Suburra: clan Spada a presentazione film a Ostia, poi foto con gli attori

E’ accaduto a Ostia, durante la presentazione del film di Sollima: Francesco Spada, esponente dell’omonimo clan che spadroneggia lungo il litorale romano, era presente alla première e si è fatto anche alcune foto con i protagonisti Claudio Amendola e Pierfrancesco Favino

"Suburra": clan Spada a presentazione film a Ostia, poi foto con gli attori

Si è trattata dell’ennesima sfida allo Stato o a una beffa dei clan romani, come il funerale in pompa magna dei Casamonica; fatto sta che Francesco Spada, appartenente all’omonimo clan che da anni spadroneggia a Ostia, ha partecipato alla presentazione del film “Suburra” di Stefano Sollima, nella cittadina del litorale laziale, scattandosi anche alcune foto con i protagonisti Claudio Amendola e Pierfrancesco Favino. Il fatto è stato reso pubblico e denunciato dal senatore Pd Stefano Esposito attraverso il suo blog: «Solo a Ostia può succedere questo – ha amaramente constatato Esposito – mi preme informare gli attori Amendola e Favino, persone serie e perbene, che tra le tante foto scattate a Ostia, durante la presentazione di “Suburra”, ne hanno una che li ritrae assieme a Francesco Spada, esponente di uno dei clan più potenti del litorale. La foto, peraltro – ha aggiunto Esposito – è stata scattata dalla sorella di “Romoletto”, cioè Carmine Spada, capoclan dell’omonima famiglia, attualmente in carcere per estorsione con l’aggravante del metodo mafioso». «Da quando ho messo piede a Ostia – ha continuato Esposito – ho capito che nulla è come appare e solo lì può succedere che un appartenente ad un noto clan malavitoso vada a vedere un film su sè stesso, “Suburra”, facendosi poi fotografare, felice e sorridente, insieme agli attori protagonisti. Mi dispiace per Amendola e Favino, che ovviamente non potevano sapere chi fosse quel personaggio accanto a loro. Spada, invece, avrà capito che il film parla di loro e dei loro cugini Casamonica?».

Favino: “Non sapevo niente di quella foto, nessuno ci aveva avvisati”
Dei due, al momento, ha risposto solo Favino, che così ha commentato il testo di Esposito: «Non sapevo nulla di questa foto. In occasione delle presentazioni hai un sacco di gente attorno ed anche a Ostia è stato così – ha detto l’attore – non puoi certo sapere chi sono tutte le persone, oltretutto c’erano molti ragazzi della sicurezza, ma nessuno ci ha avvisati. Non ne sapevo nulla, l’ho appreso adesso».

Questo slideshow richiede JavaScript.



Leggi anche: