Scroll to Top

Tempesta di fulmini in Germania e Francia: bambini tra i feriti. Allerta in Italia

La tempesta di fulmini “Elvira”, che ha infuriato nei giorni scorsi in Francia e Germania, ha provocato dei feriti: un adulto in condizioni gravi, a Hoppstädten, e un bambino ancora ricoverato, a Parigi. La Coldiretti ostenta preoccupazione per il territorio nazionale dopo le recenti previsioni del Dipartimento della Protezione Civile

Tempesta di fulmini in Germania e Francia: bambini tra i feriti. Allerta in Italia

Ricoverati dopo per essere stati trafitti da un fulmine. È quello che è accaduto nel centro d’Europa sabato 28 maggio dove una tempesta di fulmini killer ha colpito 8 bambini e 3 adulti in un parco di Parigi e altre 35 persone durante una partita di calcio in Germania, a Hoppstädten, nella land della Renania-Palatinato. Nel paesino a Sud-Est della Germania si stava svolgendo un incontro di calcetto tra bambini, tutti tra i 9 e gli 11 anni. Dopo la fine della partita, si è scatenata la tempesta: trentacinque in tutto le persone colpite. Tra i feriti anche i pargoli, che sono stati portati tutti in ospedale per alcuni controlli, ma non hanno riportato gravi danni. Meno fortunati sono stati i 3 adulti colpiti, di cui due in fase di guarigione ma uno permane in gravi condizioni: l’arbitro, 45enne, è stato colpito direttamente dalla saetta, rimanendo folgorato, ed è stato trasportato in ospedale con un’eliambulanza. Quando è caduto il fulmine: «Non c’era pioggia e neanche il cielo si era scurito», ha riferito un poliziotto sentito come testimone dall’agenzia tedesca Dpa. La vicenda in Germania non rimane l’unico episodio isolato se si pensa che la tempesta “Elvira”, che imperversa da giorni scatenando il violento fenomeno elettrico, ha visto altre vittime anche nel nord della Francia.

Feriti durante una merenda all’aperto
Nel pomeriggio di sabato 28 maggio, al Parc Monceau di Parigi, tra la chiesa di Saint-Augustin e gli Champs-Elysees, tre genitori, assieme a otto ragazzini tra i 7 e i 14 anni, erano intenti a festeggiare il compleanno di uno dei bambini facendo merenda sull’erba. Attorno alle 15 hanno iniziato a cadere le prime gocce di pioggia e a quel punto, il gruppetto, ha tentato subito di mettersi al riparo, soprattutto per via del vento forte e del cielo che diventava sempre più minaccioso e scuro. Plausibilmente, dopo i primi tuoni e con il pensiero di un temporale passeggero, i genitori hanno deciso di ripararsi sotto il platano al centro del parco. Tuttavia, un ennesimo fulmine, ha colpito proprio l’albero che ha folgorato sia gli adulti sia i piccoli, immediatamente soccorsi e portati all’ospedale pediatrico Necker al centro di Parigi. Fonti dei gendarmi parigini hanno rassicurato a riguardo delle condizioni dei feriti ricoverati: sei bambini e gli adulti colpiti si sono ripresi e sono fuori pericolo; il bambino di 9 anni, colpito dal fulmine, rimane tuttavia ancora in condizioni critiche. Per loro, e per le famiglie, è stata attivata una cellula medico-psicologica per accogliere tutti i famigliari.

Coldiretti: preoccupazione per l’Italia
La tempesta di fulmini, che ha colpito duramente il Centro Europa, ora preoccupa gli Stati confinanti, tra cui anche l’Italia in cui, per il momento, vige l’allerta. La Coldiretti, come spiegato dall’Ansa, riferisce di come in Italia cadano più di 600mila fulmini all’anno, di cui la maggioranza si abbattano sugli edifici che danneggiano soprattutto i campanili e le guglie. Inoltre, il fenomeno, non solo potrebbe ripercuotersi sull’incolumità della popolazione, ma anche sulle campagne del centro Nord, come spiegato in un recente annuncio sulle avverse condizioni riguardanti il meteo emesso dal Dipartimento della Protezione Civile: dal bollettino si comunica come per i prossimi giorni siano previsti rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Difatti, la Coldiretti, ha commentato il fenomeno come una delle calamità più temute dagli agricoltori durante questa stagione, poiché provocherebbe danni irrecuperabili alle colture con conseguenze economiche ed occupazionali.



Leggi anche: