Scroll to Top

Terremoto nel mondo del calcio: indagate 35 squadre di Serie A e B

La Guardia di Finanza sta eseguendo un decreto di perquisizione ai danni di 64 persone, fra cui molto dirigenti di Serie A e B. L’accusa è di evasione fiscale e false fatturazioni

Terremoto nel mondo del calcio: indagate 35 squadre di Serie A e B

La Guardia di Finanza sta eseguendo in queste ore un decreto di perquisizione e sequestro ai danni di 64 persone, fra cui i massimi dirigenti ed alcuni calciatori e procuratori di società di calcio sia di A che di B. L’accusa è di evasione fiscale e false fatturazioni. Le indagini e l’inchiesta sono condotte dai pm della Procura di Napoli, Danilo De Simone, Stefano Capuano e Vincenzo Ranieri, coordinati dal procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli. Le Fiamme Gialle, questa mattina intorno alle 08:30, si sono recate in particolar modo nella sede del Milan per prelevare dei documenti. Fra i molti indagati dalla procura partenopea, che ha sequestrato beni per un valore complessivo di 12 milioni di euro, ci sarebbero anche l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentis, il numero uno della Lazio Claudio Lotito e l’ex presidente della Juventus Jean Claude Blanc. Fra i calciatori, spiccano i nomi di Lavezzi, ex giocatore del Napoli, e Crespo. Nell’inchiesta sono coinvolti anche alcuni procuratori tra cui il figlio di Luciano Moggi, Alessandro. L’operazione “Fuorigioco”, secondo il procuratore aggiunto Piscitelli, fa emergere un radicato sistema di evasione alle imposte, in cui sarebbero coinvolte almeno 35 società calcistiche fra Serie A e B, con almeno cento persone, tra calciatori e i loro procuratori, indagate.

Dettagli e volti noti dell’operazione “Fuorigioco”
Nel dettaglio, il trucco è volto a sottrarre materia imponibile allo Stato Italiano, soprattutto in operazioni che riguardano la compravendita dei calciatori. In particolare, sono state sequestrate somme di denaro esistenti e disponibili su conti correnti di 58 indagati; le perquisizioni sono a danno di 33 tra calciatori e agenti. Complessivamente sono formalmente indagati 101 soggetti e 35 società di calcio per il reato di dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni mai eseguite, dichiarazione infedele, omessa dichiarazione, emissione o altri documenti per operazioni mai eseguite. La Guardia di Finanza ha acquisito documenti in Federcalcio nei confronti di 41 società di serie A, B e Lega Pro.



Leggi anche: