Scroll to Top

“The other side of the door”, un horror paranormale terrorizzante: trama, trailer e cast

Il prossimo 3 marzo, un altro horror paranormale giungerà in Italia per inchiodarvi alla poltrona in preda al terrore; si tratta di “The other side of the door”, diretto da Johannes Roberts, un storia che ammicca al cult “Cimitero vivente”

"The other side of the door", un horror paranormale terrorizzante: trama, trailer e cast

Il prossimo 3 marzo preparatevi a farvi terrorizzare da un altro horror che gioca con le regole del paranormale e dell’improvviso squilibrio che si può involontariamente causare tra il mondo dei vivi e quello dei morti; stiamo parlando di “The other side of the door”, diretto da Johannes Roberts, un film che, sulla scia del cult anni Ottanta “Cimitero vivente”, riprende l’argomento del dolore della perdita, ma anche della necessità di non alterare quello che viene deciso dalla Natura (oppure da Dio). La trama: una famiglia inglese, composta da padre, madre e due figli piccoli, ha deciso di stabilirsi in India per viverci serenamente; un giorno, però, un tragico incidente stradale causa la morte del figlio Oliver. La madre Mary, che se ne considera responsabile ed è distrutta dal rimorso, viene a conoscenza di un antico rituale indù capace di riportare indietro le anime dei morti per potergli dare un ultimo saluto o semplicemente chiedergli scusa per qualche torto, e per compierlo intraprende un lungo viaggio verso un antico tempio disperso nella giungla. Mary riesce ad entrare in contatto con Oliver, che si trova dietro una porta che sancisce il confine tra il mondo dei vivi e quello dei morti e che non deve mai venire aperta per nessun motivo. Ma la donna non resiste e infrange questo ordine sacro, scoperchiando un vaso di Pandora che scatenerà terrori ancestrali.

Il cast e il genere
Il film sarà distribuito dalla 20th Century Fox e fa riferimento ai film “Cimitero vivente”, tratto da uno dei romanzi più terrorizzanti ma anche struggenti di Stephen King, e dal più recente “Wake Wood”. Come si capisce dalla trama, parla di tematiche serissime come il dolore per la perdita di una persona cara, il rimorso e il bisogno di sentirsi in qualche modo riappacificati con sè stessi, ma anche della necessità di non rompere quegli equilibri secolari su cui si basano molte religioni o credenze. Riuscirà a farsi apprezzare anche in Italia? Purtroppo, nonostante i moltissimi fan sparsi per tutto lo Stivale, nel nostro Paese l’horror è ancora considerato un genere di serie B, buono solo a spaventare con qualche babau degno di una casa dei mostri delle giostre; ovviamente, non tutti gli horror sono uguali anche se alcuni, spesso, sono ripetitivi, ma esistono anche “horror d’autore” come quelli prodotti negli anni ’70 e ’80 che, oltre a terrorizzare, riescono a parlare anche di argomenti profondi e questo film potrebbe essere uno di loro. Il cast è composto da Sarah Wayne Callies, Jeremy Sisto, Javier Botet e Sofia Rosinsky. The other side of the door: Trailer Italiano.



Leggi anche: