Scroll to Top

Tragedia a Parigi, scivola da una statua alla Techno Parade. Morto 21enne

Il giovane si era arrampicato sulla statua della Marianne in Place de la République durante la 17ma edizione della Techno Parade di Parigi. La sua tragica morte è stata ripresa in un video circolato su Twitter che ha innescato polemiche sull’opportunità di rilanciare immagini così drammatiche

Tragedia a Parigi, scivola da una statua alla Techno Parade. Morto 21enne

A Parigi la musica di strada è di rigore e chi la ama o la diffonde attende ogni anno con ansia la Techno Parade, il festival musicale di settembre, giunto ormai alla sua 17ma edizione, a cui assistono migliaia di persone, per lo più giovani, pronte a sottolineare lo spirito unificante della musica e determinate a vivere ad alta voce. Ma la grande attesa ci ha messo poco a trasformarsi in tragedia. Così, come i 350mila partecipanti alla parata che ieri hanno invaso Place de la Rèpublique, un giovane di 21 anni che voleva viversi il festival col maggior trasporto possibile è stato vittima di un destino crudele. Il ragazzo dopo essersi arrampicato sulla Marianne, la statua al centro della piazza che personifica la Repubblica francese e che rappresenta la permanenza dei valori di Libertè, Égalité e Fraternité, è scivolato precipitando per diversi metri. Uno schianto che per chiunque non poteva che essere fatale. È la prima volta che alla Techno Parade di Parigi, nata nel 1998, si verifica un grave incidente, per di più fatale. Gli organizzatori dell’evento, a cui avevano partecipato una sessantina di Dj e una decina di carri, hanno espresso le loro più sentite condoglianze alla famiglia del ragazzo. Da quanto riportato dalle autorità locali l’incidente è avvenuto al termine della sfilata ed è stato ripreso in un video circolato poi su Twitter. Il filmato ha ripreso l’intera tragedia immortalando il giovane proprio mentre scivola dalla statua schiantandosi al suolo. Immediate e inevitabili le critiche e le polemiche sull’opportunità di rilanciare immagini così crude e drammatiche.



Leggi anche: