Scroll to Top

Usa, bimba di 3 anni trova pistola in casa e si spara. La polizia: “Incidente per negligenza”

La piccola era stata lasciata sola in una camera da letto, ha trovato l’arma e se l’è puntata alla testa esplodendo un unico colpo. Inutili i tentativi della madre di rianimarla. La polizia di Lemoore (Usa): «Incidente per negligenza, la tragedia si sarebbe potuta evitare semplicemente se avessero messo in sicurezza l’arma»

Usa, bimba di 3 anni trova pistola in casa e si spara. La polizia: "Incidente per negligenza"

Ennesima tragedia negli Usa legata alla facile diffusione delle armi da fuoco negli Usa: una bambina di soli tre anni è morta dopo essersi sparata un colpo alla testa con una pistola trovata nell’abitazione di alcuni amici dei genitori. È accaduto a Lemoore, nella South Valley californiana, dove la piccola si trovava in vacanza con la famiglia. Secondo quanto riportato dalla polizia, mentre la mamma era in cucina con un’amica, la bimba si trovava da sola nella camera da letto, dove ha trovato l’arma, carica e senza sicura. L’ha poi impugnata, puntandosela alla testa ed esplodendo un unico colpo. La madre, udendo il rumore, è corsa subito dalla figlioletta credendo fosse semplicemente caduta dal letto, ma la realtà era purtroppo ben diversa. La donna ha cercato di rianimarla, mentre l’amica chiamava i soccorsi, ma per la piccola non c’è stato niente da fare: è stata portata in ospedale, all’Adventist Medical Center in Hanford, gravemente ferita alla testa, ed è morta poco dopo il ricovero. La polizia ha riferito che l’appartamento dove si è consumata la tragedia risulta occupato da due persone, entrambe assenti al momento dell’accaduto, mentre la pistola era registrata a nome di una loro amica. Matthew Smith, del Dipartimento di polizia di Lemoore, ha parlato di un incidente per negligenza: «La tragedia si sarebbe potuta evitare semplicemente se questa persona avesse messo in sicurezza l’arma». Al momento non è stato effettuato alcun arresto, ma la procura del distretto di Kings County, a cui è stato affidato il caso, potrebbe formalizzare delle accuse nei confronti della proprietaria della pistola e del suo amico.

Nel 2015 si sono uccisi involontariamente 19 bambini
Nonostante episodi simili si susseguano continuamente negli Stati Uniti a causa della facilità con cui ci si può procurare un’arma automatica, i conservatori aggrappati al secondo emendamento della Costituzione americana, secondo cui i cittadini hanno appunto diritto a possedere e usare armi, continuano ad ostacolare qualsiasi tentativo di cambiare la situazione ed evitare altre morti analoghe. Secondo alcuni dati, solo nel 2015 sono stati 19 i bambini che si sono uccisi sparandosi involontariamente, 25 i feriti e due che hanno invece ucciso un’altra persona.



Leggi anche: