Scroll to Top

Usa, paura per Sinead O’Connor: la cantante risulta scomparsa da domenica

L’artista irlandese è scomparsa dal 15 maggio mattina nell’Illinois, mentre stava partecipando ad una gara di ciclismo a Wilmette; la polizia la sta cercando battendo tutta la zona, ma molti sono preoccupati temendo un suicidio da parte della cantante, che pochi mesi fa era stata ricoverata per un’overdose

Usa, paura per Sinead O'Connor: la cantante risulta scomparsa da domenica

Si stanno vivendo momenti di paura da più di 24 ore per la cantante irlandese Sinead O’Connor: l’artista risulta scomparsa dalla mattina di domenica scorsa mentre stava partecipando ad una gara di ciclismo negli Stati Uniti, precisamente a Wilmette, Illinois. La polizia la sta cercando battendo tutta la zona, ma la sua scomparsa desta molta preoccupazione, soprattutto dopo che l’interprete di “Nothing compares 2 U” aveva scritto su Facebook un post in cui chiedeva a suo figlio Jake di andare in tribunale per l’affidamento di suo fratello minore. Ma non c’è solamente questo: ad aumentare l’ansia, infatti, ci aveva pensato già un altro post di pochi mesi fa in cui l’artista ammetteva candidamente di aver provato ad uccidersi con un’overdose di farmaci. Non è inoltre chiaro il motivo per cui si trovasse negli Stati Uniti, ma pare che avesse deciso di partecipare ad una protesta nel North Carolina contro una legge appena approvata che restringe i diritti delle persone transessuali.

La carriera
Dotata di un grande talento e di uno spirito trasgressivo altrettanto notevole, la O’Connor calca la scena del rock femminile dagli anni Ottanta; diventata famosa con l’intensa interpretazione di “Nothing compares 2 U”, scritta per lei dal compianto Prince, ha sempre calcato le scene facendosi notare più per le provocazioni che per la musica, comunque bellissima. Nel 1992 diede scandalo eseguendo “War” di Bob Marley al Saturday Night Live e cambiando all’ultimo minuto le parole finali per denunciare alcuni casi di pedofilia all’interno della Chiesa Cattolica negli Stati Uniti e condì il tutto strappando una foto dell’allora Pontefice Giovanni Paolo II e dicendo: «Combattete il vero nemico!». Nel 1997 chiese pubblicamente scusa al Papa per il gesto commesso e si avvicinò sempre più alla religione pur rimanendo provocatoria. Anche se costantemente attiva nel campo della musica, negli anni ha diradato sempre più le apparizioni pubbliche senza neppure promuovere adeguatamente i suoi ultimi album, riducendo di molto il consenso dei fan.

Aggiornamento
Sinead O’Connor ritrovata dalla polizia: è al sicuro.



Leggi anche: