Scroll to Top

Usa, senzatetto va al fast food, la cassiera lo riconosce: è il padre che non vede da 20anni

Shoshannah Hensley, americana di 23 anni, ritrova dopo 20 anni, suo padre. Quell’uomo, un senzatetto, che aveva cercato per anni e anni, che viveva per strada a pochi passi da lei, era suo padre. Una semplice coincidenza li ha fatti ritrovare

Usa, senzatetto va al fast food, la cassiera lo riconosce: è il padre che non vede da 20anni

Shoshannah Hensley, americana, era solo una bambina quando non ha avuto più notizie del suo caro padre. L’ha cercato per anni e anni. Ha indagato per tutto questo tempo. Lei, dall’età in cui è diventata capace di intendere e volere, ha cercato ogni piccolo e grande indizio che potesse portarla da lui. Ha rintracciato vecchi indirizzi di residenza, vecchi luoghi di lavoro, ma senza alcuna speranza. Il padre sembrava essersi dissolto nel nulla. Poteva essere anche morto ma lei lo sentiva che quel padre, era ancora vivo. Doveva a tutti i costi trovarlo. Non ha mai perso le speranze. Pochi ricordi, tanti rimpianti, ma tanta voglia di riabbracciarlo. Ogni mattina si svegliava con la speranza. Poi un giorno uno scherzo del destino li ha fatti incontrare. Lei, come ogni giorno, quella domenica mattina, si era recata a lavoro. Era stata assunta in una stazione di autogrill Exxon, stava lavorando alla cassa quando all’improvviso un uomo, un senzatetto si è avvicinato. Lui le ha porto la tessera welfare statunitense che gli mette a disposizione una cifra per comprare del cibo. «Qual è il tuo secondo nome?», ha chiesto la ragazza leggendo il nome sulla card. «Mi chiamo Eugene», ha risposto l’uomo.

La ragazza è scoppiata in lacrime
Shoshannah Hensley non è riuscita a trattenere le lacrime. «Tu sei mio padre! Ti cerco da oltre 20 anni», ha detto con la voce tremante e il viso rigato dalle lacrime. I due travolti dall’emozione si sono abbracciati. Hanno iniziato a parlare, a piangere, a ridere a scherzare e a cercare di iniziare a ricostruire tutti quegli anni che li hanno visti lontani. «Per quanto ne sapevo era solo uno dei tanti senzatetto che entrava nel negozio, è stato emozionante, tremavamo per quanto era incredibile quello che ci stava accadendo», ha affermato la ragazza a KHQ. «Non voglio piangere ma quando perdi un figlio ti senti vuoto. Adesso ho intenzione di esserci sempre. Costi quel che costi», ha dichiarato lui molto emozionato e imbarazzato dalle telecamere. Per anni e in diversi giorni Shoshannah aveva visto più volte quel senzatetto aggirarsi a Post Falls, in Idaho, ma non avrebbe mai potuto immaginare che quell’uomo a pochi passi da lei fosse quel padre tanto cercato. Adesso rimane solo da recuperare tutto il tempo perduto.



Leggi anche: