Scroll to Top

Usa, trans diventa uomo e rimane “incinto”: partorisce una bimba durante la transizione

Kayden è nato donna ma ha deciso di diventare un uomo sottoponendosi a diversi cicli di terapia ormonale. Durante la transizione la notizia inattesa: era ‘incinto’. Oggi è felice insieme al compagno Elijah e alla loro bimba Azaelia: «Non potrei immaginare la mia vita senza di lei»

Usa, trans diventa uomo e rimane "incinto": partorisce una bimba durante la transizione

Ha dell’incredibile la storia che arriva dalla Florida di Kayden Coleman, oggi 29enne, nato donna ma diventato uomo. Kayden si è reso conto di non sentirsi a suo agio in un corpo femminile già durante l’adolescenza, così ha deciso di diventare uomo sottoponendosi a diversi cicli di terapia ormonale e dire per sempre addio agli abiti femminili e a tutto quello che comportava essere donna. Dopo dieci anni di transizione e prima della trasformazione finale ha però iniziato a cambiare aspetto, e non a causa di uno dei cicli cui si sottoponeva. Mai avrebbe pensato che quello che gli stava accadendo fosse realmente possibile o che lo avrebbe reso così felice. Kayden, 29 anni, era convinto di essere ingrassato, e invece aspettava sorprendentemente una bambina. Al momento di questa incredibile scoperta la transgender era quasi pronta a sottoporsi a una doppia mastectomia, assumeva regolarmente ormoni ed aveva già una folta barba sul viso. La notizia lo ha reso felicissimo, nonostante sia stata del tutto inattesa, e Kayden, insieme al compagno Elijah, 27 anni, come lui residente in Florida, ha deciso di portare avanti la gravidanza. Oggi la loro bambina, Azaelia, ha due anni e ha reso la loro vita più completa e felice. «Ora non potrei immaginare la mia vita senza di lei, è fantastica», ha raccontato Kayden. «È molto educata, molto sensibile, ma è anche molto simile a noi due. La sua parola preferita è: no!», ha aggiunto.

Un giorno racconterà la sua storia alla figlia: «I bambini sono molto più comprensivi e ricettivi degli adulti» – La loro è una famiglia decisamente particolare, che alcuni guarderanno in malo modo, e che molti altri rispetteranno, ma che comunque è accumunata a tutte le famiglie del mondo, che vivono il quotidiano tra amore, cura, litigi e riappacificazioni. E un giorno Kayden e Elijah dovranno raccontare la loro storia alla piccola Azaelia, ma sono certi che non sarà per lei una verità sconvolgente. «I bambini sono molto più comprensivi e ricettivi degli adulti. Non abbiamo intenzione di fare un grande discorso ma le spiegheremo la nostra storia tra qualche anno», ha concluso Kayden.



Leggi anche: