Scroll to Top

Usa, video shock: agente bianco aggredisce studentessa nera in classe [video]

Il poliziotto, chiamato dal professore per allontanare dalla classe la ragazza di colore, si avvicina a lei e la scaraventa a terra con tutto il banco. Poi la trascina per diversi metri sul pavimento e la ammanetta. Il video, girato di nascosto da un compagno di classe, è diventato virale e mette nuovamente sotto accusa un poliziotto bianco per l’uso eccessivo della forza

Usa, video shock: agente bianco aggredisce studentessa nera in classe

Immagini scioccanti che portano alla luce l’ennesimo episodio di violenza inaudita nei confronti di afroamericani. E si alimenta sempre di più la tensione, ormai arrivata a livelli davvero preoccupanti, tra la polizia, sotto accusa per l’uso eccessivo della forza, e la comunità afroamericana. Tutto è stato ripreso in un video, diventato ormai virale, girato da alcuni studenti di una scuola in South Carolina, il Columbia’s Spring Valley, dove un poliziotto bianco, chiamato dal professore e dal preside per allontanare dalla classe una studentessa di colore, si avvicina a lei e la afferra per il collo da dietro nel tentativo di farla alzare. Ma non ci riesce. Così l’adolescente, seduta accanto ad altri studenti, è stata rovesciata all’indietro con tutto il banco e sollevata di peso. Il poliziotto l’ha poi gettata a terra e trascinata per alcuni metri sul pavimento per poi bloccarla sul ventre ed ordinarle di dargli le mani per ammanettarla.

La ragazza prima di essere ammanettata è stata immobilizzata e trascinata a terra per diversi metri – Le autorità del South Carolina hanno già avviato le indagini, ed è ancora poco chiaro il motivo che ha portato all’arresto della ragazza. Tuttavia si ipotizza che sia ‘colpevole’ di aver disturbato la lezione in corso. Quel che è certo è che l’agente ha usato eccessivamente la forza abusando della divisa nel bloccare l’inoffensiva ragazzina. Dalle immagini, estrapolate dal video che un suo compagno di classe ha girato di nascosto, si vede che l’agente bianco intima alla studentessa di alzarsi e seguirlo. Lei, sconcertata dall’immotivata richiesta, lo ignora. A quel punto l’agente le si avvicina afferrandole le mani, la immobilizza e le stringe il braccio intorno al collo. Poi la trascina a terra rovesciando persino banco e sedia fino a che non la costringe a farsi ammanettare.

Un compagno è intervenuto in difesa della ragazza ma minacciato a sua volta di essere arrestato – Nei brevi secondi di filmato pare che nessuno dei suoi compagni, né tantomeno il professore in aula, si siano mobilitati in suo aiuto per porre fine alle inaccettabili violenze. Un secondo video però, posto all’osservazione delle forze dell’ordine, mostrerebbe l’intento di un altro studente di intervenire in difesa della compagna, salvo poi venire minacciato a sua volta di essere arrestato nel caso in cui avesse continuato ad intromettersi. «Siamo consapevoli dell’incidente e stiamo valutando le circostanze in cui è accaduto», ha spiegato Leon Lott, sceriffo della contea di Richland, dove si sono svolti i fatti. A esprimersi sull’accaduto anche il preside del Columbia’s Spring Valley, che ha chiesto alla magistratura di far luce al più presto sulla questione.



Leggi anche: