Scroll to Top

Volo Egyptair caduto in mare, ritrovati rottami dell’aereo: “Forse una bomba a bordo”

Ritrovati i rottami dell’aereo A320 diretto al Cairo precipitato nel mare Egeo nella notte tra mercoledì e giovedì; i pezzi sono stati rinvenuti a 290 km a nord di Alessandria d’Egitto. Secondo fonti Usa, l’airbus è precipitato forse a causa di una bomba nascosta a bordo

Volo Egyptair caduto in mare, ritrovati rottami dell'aereo: "Forse una bomba a bordo"

Ritrovati in mare, a circa 290 km a nord di Alessandria d’Egitto, i rottami dell’aereo A320 della compagnia Egyptair scomparso nel mar Egeo assieme a 66 persone a bordo nella notte tra mercoledì e giovedì. L’annuncio è stato dato dalla televisione di Stato egiziana, che ha parlato dell’avvistamento di diverse parti galleggianti riconducibili al velivolo sparito misteriosamente dai radar. La notizia è stata poi diffusa da Al Jazeera: «A trovare i relitti, contenenti anche effetti personali dei passeggeri, è stato l’esercito» ha fatto sapere l’emittente satellitare. Il ritrovamento è stato poi confermato dalle forze armate sulla pagina Facebook del loro portavoce, Mohamed Samir. Il volo è scomparso dai radar nella notte del 19, mentre era diretto al Cairo dopo essere decollato dall’aeroporto di Parigi “Charles De Gaulle”.

Le ipotesi della Casa Bianca
E’ ancora troppo presto per stabilire cosa abbia potuto provocare lo schianto, ma fonti Usa hanno fatto sapere che sarebbero emersi segnali di un’esplosione a bordo, molto probabilmente causata da una bomba o da un kamikaze riuscito a salire su velivolo; ma le stesse fonti, che sono vicine a Obama, hanno anche puntualizzato che «la teoria potrebbe cambiare». Lo stesso Egitto ritiene che la causa della scomparsa potrebbe essere più un atto di terrorismo che un semplice guasto. Nel corso, infatti, di una conferenza stampa al Cairo, il ministro dell’Aviazione egiziana Sherif Fathy ha detto: «La situazione potrebbe indicare che la possibilità di un’azione terroristica sia maggiore rispetto a quella di un guasto tecnico, ma bisogna aspettare il responso delle indagini». Secondo il ministero della Difesa greco il velivolo, prima di precipitare, avrebbe compiuto due virate improvvise a destra e a sinistra per poi perdere quota sempre di più, fino alla scomparsa dai radar.



Leggi anche: