Scroll to Top

Ballottaggi, trionfo M5S a Roma e Torino: Pd ottiene Milano, De Magistris Napoli

Trionfo pieno e completo ai ballottaggi per il Movimento Cinque Stelle, che per la prima volta conquista due metropoli: Roma e Torino. Il Pd perde molto terreno, ma riesce a mantenere saldo il suo posto a Milano. De Magistris, invece, si è riconfermato sindaco a Napoli

Ballottaggi, trionfo M5S a Roma e Torino: Pd ottiene Milano, De Magistris Napoli

Il Movimento Cinque Stelle si è dimostrato la forza maggiore della politica italiana trionfando ai ballottaggi e, per la prima volta, conquistando ben due metropoli: Roma e Torino. Il Pd perde moltissimo terreno, ma mantiene le roccaforti di Milano, Bologna e Cagliari; il centrodestra fa sua Trieste e guadagna nove sindaci a Cosenza, Isernia, Crotone, Pordenone, Novara, Grosseto, Savona, Olbia, Benevento. De Magistris, invece, si è riconfermato sindaco di Napoli e a Benevento l’ha spuntata Mastella con il centrodestra; ai ballottaggi, c’è da aggiungere, ha votato però solo la metà degli aventi diritto (il 50% contro il 59% del primo turno). Virginia Raggi, trionfatrice nella Capitale, ha subito fatto sentire la sua voce: «Tutte le forze politiche abbiano adesso il buon senso di aprire un dialogo onesto per rimettere al centro l’interesse dei romani; finiamola con i toni aspri che purtroppo hanno contraddistinto la campagna elettorale. E’ tempo di lavorare perchè i problemi sono tanti. Io sono pronta a governare».

Gli altri commenti della politica
Pietro Fassino, sconfitto sonoramente a Torino da Chiara Appendino, ha criticato il sistema elettorale del ballottaggio: «Passare da un sistema bipolare ad uno tripolare vuol dire che se il secondo e il terzo si mettono d’accordo, il primo perde. Per il centrodestra far perdere il centrosinistra a Torino era un’occasione ghiotta; la stessa cosa è avvenuta in tutte quelle città in cui al ballottaggio è andato il M5S». Ma molti dal Pd hanno accusato il centrodestra di aver portato voti al Movimento.

Dalla Lega, Matteo Salvini ha esultato per i risultati perchè «i cittadini non credono più a Renzi», anche se la Lega ha perso Varese dopo due decadi, infatti la città è adesso in mano al Pd. Anche Paolo Romani, capogruppo di Forza Italia per il Senato, ha commentato: «I ballottaggi sono stati un vero disastro per Renzi. Adesso, il premier arriverà al referendum con l’affanno; se dovesse perdere anche con questo, cosa che ritengo probabile, tutto ricomincerà da zero e valuteremo cosa fare».



Leggi anche: