Scroll to Top

Grosseto: scarcerato ex poliziotto che sparò ad un ladro entrato nel suo terreno

L’episodio era accaduto lunedì: l’uomo, Bruno Poeti, ex agente di 64 anni, era stato svegliato nel cuore della notte dai suoi cani che abbaiavano, si era affacciato ed aveva visto quattro persone nel suo terreno che tentavano di fuggire con la sua auto

Grosseto: scarcerato ex poliziotto che sparò ad un ladro entrato nel suo terreno

E’ stato scarcerato Bruno Poeti, ex agente di polizia grossetano di 64 anni, che lunedì notte sparò ad un ladro rumeno che era penetrato nel suo terreno; lo ha deciso il gip Marco Belisari, che non ha convalidato il fermo dell’uomo per tentato omicidio. Restano in carcere i tre complici del rumeno ferito, Ion Nicolai Farcas di 39 anni, tuttora ricoverato e piantonato in ospedale. I fatti si erano svolti nella nottata di lunedì: Poeti ha raccontato agli inquirenti che, mentre stava dormendo, ha udito i suoi cani abbaiare sotto la sua casa nelle campagne di Grosseto. Alzatosi dal letto, si è affacciato dalla finestra e ha visto i quattro rumeni che erano penetrati nel suo terreno. L’ex agente ha anche aggiunto che uno di loro gli avrebbe lanciato un oggetto, forse un faretto o una torcia.

I messaggi di solidarietà sui social
A quel punto, Poeti ha afferrato la sua pistola calibro 7,65 ed ha sparato in tutto tre colpi, uno verso terra (quello che ha ferito Farcas) e altri due in aria. I rumeni avrebbero cercato anche di fuggire con la sua auto; i tre in carcere hanno anche dato un’opposta versione dei fatti, sostenendo di non aver cercato di aggredire Poeti. Le condizioni di Farcas, a ogni modo, non sono gravi: l’uomo è stato sottoposto ad un intervento chirurgico, ma il proiettile lo ha attraversato all’altezza dell’intestino ed è poi fuoriuscito. Adesso gli investigatori stabiliranno se il foro di entrata sia sulla schiena o sull’addome per appurare le responsabilità di Poeti. L’uomo è stato oggetto di molti messaggi di solidarietà su Facebook: «Bravo Bruno Poeti, facciamolo sindaco» è generalmente il tono dei post sulla pagina aperta per lui ed anche in altri gruppi che, in poche ore, hanno ottenuto migliaia di iscritti. Il nome della pagina è “Io sto con Bruno Poeti”.


Vuoi rimanere aggiornato? Segui la nostra fanpage Facebook. Clicca su 'Mi piace':

Per rimanere aggiornato su Twitter clicca su 'Segui':

Leggi anche: