Scroll to Top

Il futuro è già oggi: fino a Natale maggiordomi robot assisteranno anziani a Firenze

Il progetto verrà sperimentato a Firenze, alla residenza sanitaria assistenziale San Lorenzo. Tre robot faranno da maggiordomi personali a 20 anziani, aiutandoli a fare la spesa online, a gettare la spazzatura e a metterli in contatto con i parenti distanti. Al momento è solo un test, ma il progetto potrebbe concretizzarsi definitivamente in un futuro prossimo

Il futuro è già oggi: fino a Natale maggiordomi robot assisteranno anziani a Firenze

Il futuro fantascientifico è alle porte e presto non vedremo i robot solo nei film, ma diventeranno realistici. Presso una residenza sanitaria assistenziale di Firenze, 3 automi faranno infatti da assistente personale a 20 anziani, e fino al 31 dicembre svolgeranno per loro diverse mansioni diventando i loro maggiordomi personali. Potranno buttare la spazzatura, fare la spesa online, garantire la sicurezza e metterli in comunicazione con familiari a distanza. È l’innovativa idea sviluppata nell’ambito del progetto europeo Robot-Era, coordinato dall’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, che arriva a Firenze, alla residenza sanitaria assistenziale San Lorenzo, dopo aver toccato la Svezia, in una residenza assistita di Angen e altre due città italiane, con tappa al comune di Peccioli (Pisa) e ad Ancona. I maggiordomi robot che per qualche giorno aiuteranno gli anziani del San Lorenzo sono stati programmati per svolgere diverse funzioni e utilizzati proprio all’interno di una struttura identica a quella che potrebbe ospitarli in un futuro prossimo, non più per determinati giorni ma in modo definito, per metterli al servizio delle persone anziane che da sole non riescono più, o hanno molte difficoltà, a gettare la spazzatura o fare la spesa. Inoltre grazie ai loro robot potranno mettersi in contatto con amici e parenti che a causa della distanza spesso non possono andare a fargli visita.

Una presenza “amica” per gli anziani
I venti anziani della struttura sanitaria assistenziale di Firenze hanno accolto l’idea con piacere e curiosità e hanno da subito accettato con naturalezza la presenza degli automi, imparando ad utilizzarli e a sentirli come una presenza amica. In totale fino ad oggi “Robot-Era” ha coinvolto nei vari test più di 160 persone, ottenendo risultati che pochi altri progetti del genere sono riusciti ad ottenere. “Robot-Era” è stato sviluppato in modo da operare sia all’esterno che in casa per fornire servizi come fare la spesa online, la raccolta differenziata, garantire la sicurezza degli anziani e persino ricordare loro le scadenze per assumere i medicinali. Utilizzarli è facile e intuitivo grazie ai comandi presenti su un joystick.



Leggi anche: