Scroll to Top

La Serbia chiede aiuto a Steven Seagal: “Addestra le nostre truppe speciali”

L’organizzazione militare serba chiede a Steven Seagal di addestrare le sue truppe speciali, lo riporta l’Indipendent. L’attore probabilmente declinerà la proposta per via dei suoi obblighi cinematografici

La Serbia chiede aiuto a Steven Seagal: "Addestra le nostre truppe speciali"

Nei film girati a Hollywood, Steven Seagal ha già salvato il mondo grazie alle sue incredibili doti marziali e per via dei suoi alti livelli di conoscenza di difesa personale. L’abbiamo visto in pellicole che hanno fatto la storia come “The Patriot”, “Sfida tra i ghiacci” e “Il Vendicatore” in cui ha mostrato tutta la sua esperienza nell’arte tipica marziale giapponese, l’Aikido, di cui è cintura nera. Non c’è da stupirsi visto che l’attore ha vissuto in Giappone tra gli anni Settanta e Ottanta. A quanto pare questo fa abbastanza curriculum da portare i capi serbi a chiedergli di svolgere il ruolo d’addestratore delle forze di polizia speciali del paese. Infatti in questi giorni l’attore 63enne si è recato in visita nella capitale, Belgrado, città in cui ha svolto più volte ruoli di filantropia investendo nelle associazioni no-profit. Durante questo lasso di tempo l’attore hollywoodiano ha avuto modo di incontrare il sindaco Sinisa Mali, e il presidente filo-russo, Tomislav Nikolic. Da entrambi i due esponenti politici è stato consegnato all’attore un premio della fondazione “Brothers Karic”, un onore che ricorda il dissidente serbo che evitò il carcere per corruzione e appropriazione indebita di fondi statali ottenendo asilo politico in Russia. Steven Seagal si è detto orgoglioso di ottenere una vincita del genere: «Per me è un onore ricevere lo stesso premio di Putin, amo la Serbia e i suoi abitanti». In occasione di questo premio, il presidente filo-russo, ha anche detto: «Quando hai una stella del cinema come Steven Seagal che ama il paese e i suoi abitanti, vuoi che l’attore ritorni in patria», e in questa occasione ha proposto all’attore di poter addestrare le sue forze speciali in Aikido, una scelta dettata per l’appunto dall’estrema bravura del divo di Hollywood e esperienza nel combattimento. L’attore sul momento ha accettato, ma probabilmente dovrà rifiutare visti i suoi molteplici impegni cinematografici.

Steven Seagal anche a capo della presidenza dell’Arizona – L’uscita dei film con protagonista proprio l’attore americano, che lo vedranno impegnato fino al 2016, saranno seguiti da presentazioni in tutto il mondo, quindi probabilmente il divo rinuncerà all’incarico. Non è da escludere che all’eroe cinematografico sia stato chiesto un onore del genere anche per via del suo ultimo reality show che l’ha visto protagonista, “Steven Seagal: Lawman”, in cui lo vede svolgere il ruolo di vice sceriffo in Lousiana e Arizona. Sono in molti quelli che ora pensano che la decisione ufficiale dell’attore verrà intermediata dallo stesso presidente Russo, Vladimir Putin poiché tra i due vige un stretto rapporto d’amicizia. Dunque ora i serbi confidano su una buona parola da parte del Leader russo. Per di più, oltre ai suoi impegni cinematografici, l’attore ha ammesso di essere pronto a candidarsi a governatore dell’Arizona per le prossime elezioni, cosa che gli darebbe modo di sfruttare le sue qualità anche al di fuori dello schermo.



Leggi anche: