Scroll to Top

Legge di Stabilità 2016, ultima revisione: sì alla “carta famiglia”, sconti per famiglie numerose

Ultima revisione alla Camera prima del sì finale, aggiunta carta famiglia per le famiglie con tre figli minori a carico. Nel frattempo si votano altri emendamenti, 24 su 72

Legge di Stabilità 2016, ultima revisione: sì alla "carta famiglia", sconti per famiglie numerose

Revisione conclusiva sulla Legge di Stabilità alla Camera per la terza ed ultima lettura prima di passare al Senato per l’approvazione finale che avverrà giovedì sera. Si stanno analizzando i suoi 993 commi, ed oltre a essere stati approvati e bocciati molti emendamenti, è stata introdotta la carta per le famiglie con tre figli minori. La “carta della famiglia” sarà rilasciata solo se richiesta ed entrerà in vigore dal 2016: è riservata solo per quei nuclei famigliari composti da cittadini italiani o stranieri minori di 26 anni, regolarmente residenti in Italia con almeno 3 figli minorenni. La carta bonus, sebbene abbia un suo costo che sarà pagato dalle famiglie in questione, darà diritto a sconti su beni e servizi, riduzioni tariffarie con soggetti pubblici o privati che vorranno unirsi all’iniziativa di sconto. I partner, quindi negozi o istituti, che vorranno concedere sconti o riduzioni maggiori di quelli normalmente praticati sul mercato, potranno avere agevolazioni anche loro con pubblicità e sconti promozionali. A emettere la carta, che avrà durata biennale, saranno i comuni in accordo con il decreto del ministero del Lavoro, con il Mef e il Mise e sarà rilasciata entro tre mesi. Nell’emendamento si spiega: «La carta famiglia, che verrà comunque ottenuta in base all’Isee famigliare, è funzionale alla creazione di uno o più gruppi di acquisto familiare (Gaf) o gruppi di acquisto solidale (Gas) nazionali. Consente anche la fruizione dei biglietti famiglia ed abbonamenti famiglia per servizi di trasporto, culturali, sportivi, lucidi, turistici ed altro».

Approvazioni della Legge di stabilità alla Camera, si attende domenica – Simultaneamente si continuano ad approvare altri decreti durante queste ore. Sono stati già approvati 26 proposte su 44 argomenti dall’inserto dei sub-emendamenti. Continuano a mancarne circa 72, ma sono già stati approvati quelli più importanti tra cui: finanziamenti su scuole e sicurezza anti-terrorismo, detrazioni sulla seconda casa e Canone Rai 2016 e infine Pensioni no tax area. Prima della conclusione finale, gli emendamenti saranno evidenziati nell’ordine del giorno, poi saranno passate alle dichiarazioni di voto finale sulla legge di Stabilità. Dopodiché il Governo si riunirà in Cdm per la nota di variazione e infine c’è l’ultimo voto sul ddl bilancio, passando così al Senato entro giovedì sera. Si attende tuttavia l’ultimo sì definitivo e sulla fiducia, ma da parte degli italiani.



Leggi anche: