Scroll to Top

Matrimonio truffa a Vicenza: annullano tutto all’ultimo minuto e fuggono con i regali

Invitano amici, vecchi compagni di scuola e vicini di casa al loro matrimonio, ma all’ultimo minuto li informano con un sms dicendo che le nozze sono annullate e fuggono con 6mila euro di regali. A confermare la truffa il proprietario del ristorante dove avrebbero dovuto svolgersi i festeggiamenti: «Mai ricevuto prenotazioni a loro nome»

Matrimonio truffa a Vicenza: annullano tutto all'ultimo minuto e fuggono con i regali

Una truffa in piega regola quella ideata da due ‘finti’ promessi sposi di Vicenza. Era tutto pronto per le imminenti nozze, ma la cerimonia con amici e parenti, organizzata per festeggiare tutti insieme quello che per due futuri sposini dovrebbe essere il giorno più bello in assoluto, in realtà non è stata celebrata. I due ragazzi, compagni di scuola, hanno infatti ben pensato di truffare amici, conoscenti e vicini di casa, che sorpresi dall’improvviso invito avevano accettato di stargli accanto in un giorno così importante, annullando all’ultimo minuto le nozze per fuggire con i regali. Elena e Alessandro, questi i nomi dei finti sposi, hanno informato tutti con un semplice sms proprio a poche ore dall’inizio della cerimonia, quando ormai si erano accertati che la lista nozze fosse esaurita. Le vittime del raggiro hanno riferito poi il contenuto del messaggio: «Amici il matrimonio è saltato a causa di una questione urgente». Da quel momento il silenzio. Elena, originaria di Vicenza, e Alessandro, napoletano, non hanno più risposto alle telefonate degli amici. Di loro nessuna traccia, solo la certezza che sono fuggiti con oltre 6mila euro di regali, che la giovane ha fatto ritirare da un delegato il giorno prima delle nozze. La loro è stata una truffa a tutti gli effetti che ha coinvolto circa 40 persone, tra amici, vecchi compagni di scuola e vicini di casa, che lusingati hanno accettato l’invito, nonostante si fossero persi un po’ tutti di vista dopo il trasferimento a Roma di Alessandra. Il loro piano diabolico è venuto a galla solo pochi giorni dopo, quando gli invitati hanno scoperto che il ristorante in cui avrebbero dovuto festeggiare le nozze in realtà non aveva ricevuto alcuna prenotazione per quel giorno e a loro nome.

Molti si sono presentati in chiesa scoprendo solo lì di essere stati truffati – Alcuni degli invitati, che non erano nemmeno stati avvisati dell’annullamento, si sono presentati quella mattina vestiti di tutto punto davanti alla chiesa, scoprendo in quel momento di essere stati truffati. Molti di loro, ovviamente indignati per un comportamento simile oltre che truffati in maniera così ignobile da persone a loro vicine, hanno chiesto consiglio in questura per sapere come procedere. Al momento però non risulta alcuna denuncia contro i due truffatori, che a questo punto non è neppure certo se stiano realmente insieme o abbiamo finto anche su questo sin dall’inizio. L’unica certezza è che sono fuggiti chissà dove con 6mila euro di regali.



Leggi anche: