Mel+Gibson+a+Venezia+con+il+film+%26%238216%3BHacksaw+Ridge%26%238217%3B%3A+%26%238220%3BOdio+la+guerra%2C+ma+amo+i+guerrieri%26%238221%3B
litalianewsit
/mel-gibson-a-venezia-con-il-film-hacksaw-ridge-odio-la-guerra-ma-amo-i-guerrieri/22211/amp/
Categories: CinemaPrima Pagina

Mel Gibson a Venezia con il film ‘Hacksaw Ridge’: “Odio la guerra, ma amo i guerrieri”

Il regista e attore americano ha presentato il suo ultimo film, “Hacksaw Ridge”, alla 73sima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia; questa volta, ha affrontato il tema della guerra narrando un episodio realmente accaduto durante l’ultimo conflitto mondiale sull’isola di Okinawa

Mel Gibson ha fatto capolino a Venezia presentando fuori concorso la sua ultima opera, “Hacksaw Ridge”, stavolta ambientata nel corso della Seconda Guerra Mondiale; è la storia vera di Desmond Doss, un militare americano che nel corso della battaglia di Okinawa nel 1945 salvò eroicamente la vita a 75 commilitoni e senza sparare un colpo solo. Sì, perchè per Gibson l’eroismo senza armi può uscire fuori anche dall’inferno bellico: «Ho sempre odiato la guerra, ma amo i guerrieri e bisogna omaggiarli» ha dichiarato nel corso della presentazione della pellicola. In effetti, la sua è una storia un po’ particolare, quella di un obiettore di coscienza che ne prende atto, però, proprio sotto le armi; Doss credeva che, allora, la guerra fosse una scelta giustificata, ma era altrettanto convinto, da credente, che uccidere fosse sbagliato e combattè in prima linea senza impugnare un’arma e fu per giunta insignito della Medaglia d’Onore al Congresso, la più alta onorificenza militare americana.

Il film e cosa vuole esprimere
La pellicola, interpretata da Andrew Garfield, Teresa Plamer, Vince Vaughn, Hugo Weaving e Luke Bracey, è stata accolta con una standing ovation alla proiezione per la stampa e Gibson ha tenuto a sottolineare la straordinarietà di un uomo semplice qual’era Doss: «Una storia leggendaria è prendere un uomo dalla vita normale e metterlo in condizioni estreme – ha spiegato Mel – questi sono gli uomini da raccontare, secondo me, quelli che vanno alla guerra armati solo della propria incrollabile fede. Doss era contro la violenza, ma voleva comunque servire la Patria; è stato difficile interpretarlo, perchè fare una cosa in un Paese che ti ordina il contrario e arrivare a questo tipo di vita coerenti con sè stessi è un conflitto interiore molto arduo».

Recent Posts

Come alleviare i dolori mestruali: i rimedi più efficaci

Il numero di donne che ogni mese deve combattere con i dolori mestruali è altissimo.…

2 settimane ago

In questo borgo d’Italia le case sono tutte bianche: spettacolo meraviglioso, dove si trova

L'Italia, meta ambitissima da milioni di turisti: ecco dove si trova uno dei borghi più…

4 settimane ago

Parole italiane che pronunci sempre male: la corretta dizione ti sorprenderà (e ti darà fastidio)

Pensi di parlare correttamente l'italiano? La corretta pronuncia di alcune parole che sicuramente pronunci male…

4 settimane ago

Si chiama trataka e chi l’ha già provata non ne può più fare a meno: i benefici su corpo e mente sono straordinari

Sei stanco e stressato ed hai bisogno di meditare? Prova la meditazione Trataka: potrai ottenere…

4 settimane ago

Vacanze all’avventura, sono queste le strade più pericolose del mondo: attraversarle diventa una prova di coraggio

Chi ama fare vacanze all'avventura non può perdersi una visita a quelle che sono le…

4 settimane ago

Arancia, addio alla vecchia spremuta: il metodo alternativo per aromatizzare tutti i tuoi dolci

Vuoi aromatizzare i tuoi dolci? Basta con la solita e vecchia spremuta: con questo metodo…

4 settimane ago