Scroll to Top

Messico, incornato e scaraventato su un albero da un toro [video]

Durante una manifestazione in stile Pamplona un giovane 25enne, dopo aver stuzzicato il toro insieme ad altre persone, è stato incornato allo stomaco e scaraventato dall’animale su un albero. È morto poco dopo l’arrivo dei soccorsi

Messico, incornato e scaraventato su un albero da un toro

Una tradizione discussa e contestata che continua a provocare morti sia in Spagna che in Messico, l’ultimo dei quali un ragazzo di 25 anni. Il giovane è deceduto dopo essere stato incornato da un toro durante una festa nella città di Santa Maria Tulpetlac, poco distante da Città del Messico. Alcune fonti riferiscono che il dramma si è consumato pochi giorni fa in una cittadina in cui si stava svolgendo una manifestazione in stile Pamplona, dove centinaia di persone ogni anno, tra il 7 e il 14 luglio, si danno appuntamento per vivere il rischio degli encierros (corse davanti ai tori). Sono davvero scioccanti le immagini arrivate dell’episodio in cui si vede un gruppo di uomini stuzzicare il toro che subito dopo attacca senza esitazione. L’animale si è scagliato contro il 25enne incornandolo allo stomaco e la potenza con cui l’ha fatto è stata tale da scaraventarlo contro un albero. Il ragazzo è quindi caduto violentemente sul marciapiede e il toro ha continuato a incornarlo. Alcune persone sono poi intervenute e riuscite ad allontanare l’animale. Immediato l’intervento sul posto dei soccorsi che hanno trovato il ragazzo ormai privo di sensi. Per lui non c’è stato nulla da fare: è morto poco dopo il suo arrivo in ospedale.

Sotto accusa i promotori dell’evento
Adesso si indaga sull’incidente e sotto accusa sono già finiti i promotori della manifestazione, che secondo alcune fonti locali non avevano ottenuto alcuna licenza per organizzare questa sorta di corsa davanti ai tori, che voleva imitare quelle tradizionali estive organizzate in Spagna, dove solo nell’ultimo anno almeno una dozzina di persone sono state incornate e uccise da tori.



Leggi anche: