Scroll to Top

Russia, Putin avvisa l’Isis: “Pronti 35 nuovi missili nucleari”

Il presidente russo è deciso a sconfiggere l’Isis e rafforza l’esercito in Siria. E avverte: «Qualsiasi bersaglio che minacci il nostro gruppo o le nostre infrastrutture di terra sarà distrutto immediatamente». Il ministro della Difesa: «Abbiamo ricevuto 35 nuovi missili balistici nucleari. Oltre il 95% dei sistemi di lancio delle armi nucleari russe è pronto al combattimento»

Russia, Putin avvisa l'Isis: "Pronti 35 nuovi missili nucleari"

Proseguono gli attacchi in Siria da parte della Russia, decisa a sconfiggere i terroristi dello Stato islamico. E presto diventeranno ancora più massicci. Dopo l’abbattimento dell’aereo di linea russo sul Sinai e del jet abbattuto sul confine turco-siriano, il presidente Vladimir Putin ha infatti ordinato di replicare con «estrema fermezza» a qualsiasi minaccia. «Voglio mettere in guardia chiunque possa volere di nuovo organizzare un qualsiasi tipo di provocazione. Qualsiasi bersaglio che minacci il nostro gruppo o le nostre infrastrutture di terra sarà distrutto immediatamente», ha detto durante un evento del ministero della Difesa. Ha inoltre sottolineato che la sicurezza degli uomini impegnati in Siria e delle basi da cui operano sono già state rafforzate. E parla ancora una volta di armi nucleari: «Un’attenzione particolare deve essere prestata al rafforzamento del potenziale bellico delle forze strategiche nucleari e bisogna dotare tutti i componenti della nostra forza nucleare, Marina, Aviazione ed Esercito, di nuovi armamenti». Il leader del Cremlino ha voluto anche spiegare che l’intervento militare della Russia in Siria non è dettato da aspirazioni geopolitiche, ma che piuttosto è stato attuato per mettere la Russia al sicuro dagli estremisti e dai terroristi dell’Isis. Putin ha infine chiesto alle sue forze militari di cooperare con Israele e la coalizione a guida Usa per poter garantire la sicurezza dei voli sui cieli della Siria.

Pronto al combattimento oltre il 95% dei sistemi di lancio delle armi nucleari – Arriva poi l’annuncio del ministro della Difesa Sergei Shoighu: «Oltre il 95% dei sistemi di lancio delle armi nucleari russe è pronto al combattimento». «Le forze armate hanno ricevuto quest’anno 35 nuovi missili balistici nucleari», ha aggiunto.



Leggi anche: