Scroll to Top

Usa: le paga la spesa e lei lo cerca per ringraziarlo, poi la drammatica scoperta

La sua carta di credito era bloccata, così Matthew si è fatto avanti per pagarle la spesa. Il giovane non voleva indietro i soldi ma le ha fatto invece una richiesta: «Promettimi di aiutare qualcuno che dovesse trovarsi nella tua stessa situazione». Quando la donna lo ha cercato ha scoperto che era morto in un incidente stradale poche ore dopo il suo gesto di generosità. Adesso non potrà più ringraziarlo, ma di certo non lo dimenticherà mai

Usa: le paga la spesa e lei lo cerca per ringraziarlo, poi la drammatica scoperta

Voleva ringraziarlo per il suo gesto generoso, ma solo una settimana dopo la drammatica scoperta: era morto in un incidente stradale poche ore dopo che aveva avuto l’onore di conoscerlo. La storia arriva dalla California, dove la donna, Jamie-Lynne Knighten, 28enne canadese e mamma di due bimbi piccoli, si trovava in vacanza con la famiglia. Mentre stava facendo la spesa in un supermercato, la figlia di 10 mesi ha iniziato a piangere a dirotto mandandola in confusione, non riusciva a trovare la sua carta di credito canadese e la fila dietro di lei continuava a crescere. Quando finalmente l’ha trovata un altro piccolo problemuccio le si è presentato davanti: si era dimenticata di avvisare che era in viaggio e la banca aveva bloccato la sua carta. Così ha cercato di contattare il marito per farsi portare dei contanti, ma la sfortuna quel giorno non voleva proprio abbandonarla e la batteria del suo telefono ha ceduto proprio in quel momento. Le persone in fila dietro di lei stavano iniziando a spazientirsi, fino a che uno sconosciuto si è fatto avanti per aiutarla, pagandole la spesa di circa 200 dollari. Il benefattore si è poi presentato dicendole di chiamarsi Matthew Jackson e Jamie gli ha chiesto di attendere qualche minuto per andare a prendere il denaro e restituirglielo. Ma lo sconosciuto non lo voleva reso indietro, e le ha fatto invece una richiesta: «Promettimi di aiutare qualcuno che dovesse trovarsi nella tua stessa situazione». Ovviamente la giovane canadese ha risposto di sì e prima di separarsi lo ha ringraziato in lacrime riuscendo a farsi indicare solo il luogo dove lavorava, dimenticandosi di chiedere però il suo numero di cellulare. L’episodio è avvenuto il 10 novembre, e Jamie, circa una settimana dopo, si è messa in contatto con il datore di lavoro del benefattore per poterlo ringraziare in maniera più adeguata, magari con un regalo o un invito a cena, ma ha scoperto che era morto in un incidente stradale poche ore dopo che le aveva pagato la spesa. «Ho pensato che avrei avuto sicuramente la possibilità di vederlo di nuovo, dargli un abbraccio e ringraziarlo almeno una volta in più di persona. Ora non potrò mai più farlo, ma soprattutto nessun altro avrà la possibilità di incontrarlo. E questo mi spezza il cuore», ha raccontato la donna.

Matthew Jackson, il benefattore
Matthew Jackson, il benefattore

Questa storia ha ispirato moltissime persone in ogni parte del mondo – La 28enne ha raccontato la sua storia in un post pubblicato sul suo profilo Facebook che moltissime persone hanno poi condiviso. Sorprendentemente l’episodio pare abbia ispirato molte persone in ogni parte del mondo. «Ci sono persone che dicono di essere andate a pagare per altri in Scozia, Wisconsin, in Australia», ha scritto Jamie. La madre di Matthew ricorda così la bontà del figlio: «La storia di questa donna fa capire perfettamente che persona era mio figlio. Amava essere gentile con tutti. Era un ragazzo davvero speciale. Oggi mi chiedo perché la morte ha voluto bussare alla sua porta e non riesco a darmi una spiegazione».



Leggi anche: