Scroll to Top

Yara Gambirasio, testimone racconta: “Vidi Bossetti in auto con una ragazzina 14enne”

Durante un’altra udienza del processo per l’omicidio di Yara Gambirasio, una donna ha testimoniato raccontando di aver visto nell’estate del 2010 Massimo Bossetti nel parcheggio di un cimitero in compagnia di una ragazzina della stessa età di Yara

Yara Gambirasio, testimone racconta: "Vidi Bossetti in auto con una ragazzina 14enne"

C’è stata un’altra udienza per il processo a carico di Massimo Bossetti, il carpentiere di Mapello unico imputato per l’omicidio di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate uccisa nel 2010. Nel corso dell’udienza è stata ascoltata la testimonianza di una donna di Bergamo, Alma Azzolini, che ha raccontato di aver visto Bossetti, nell’estate del 2010, nel parcheggio di un cimitero in compagnia di una ragazzina che era salita sulla sua autovettura, una station wagon scura esattamente come l’auto di famiglia del carpentiere; l’adolescente era sui 13-14 anni, la stessa età di Yara ed anche molto somigliante a lei. La donna ha raccontato inoltre che l’uomo a bordo dell’auto l’aveva fissata «intensamente, al punto che ho provato un certo disagio. Sono sicura che quell’uomo fosse Massimo Bossetti» ha poi sostenuto alla domanda se riconoscesse quello sconosciuto in aula. La donna ha affermato di essere passata da quel parcheggio perchè stava accompagnando la figlia ad allenamenti di ciclismo. Altro particolare importante, il parcheggio è situato proprio di fronte alla palestra che frequentava Yara.

Lo vidi una seconda volta
Inoltre, la signora ha raccontato di aver visto lo stesso uomo una seconda volta che la fissava mentre era in fila alla cassa di un supermercato di Brembate, qualche giorno dopo; dopo l’arresto di Bossetti, avvenuto il 14 giugno 2014, la donna si era ricordata della circostanza anche a seguito di una trasmissione televisiva che mostrava il suddetto parcheggio del cimitero e ne aveva parlato ai carabinieri, che successivamente l’hanno convocata per deporre. Al momento della testimonianza della signora Azzolini, Bossetti non ha tradito alcuna emozione limitandosi ad ascoltare impassibile.

Sentiti anche i familiari di Bossetti
Sempre durante la mattinata di ieri, al tribunale di Bergamo, è avvenuto il contro esame della testimonianza da parte dei difensori di Bossetti. Nel pomeriggio, inoltre, dovevano essere ascoltate le testimonianze della madre del carpentiere, Ester Arzuffi, del fratello Fabio e della moglie Marita Comi, ma la Arzuffi e il figlio si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.


Vuoi rimanere aggiornato? Segui la nostra fanpage Facebook. Clicca su 'Mi piace':

Per rimanere aggiornato su Twitter clicca su 'Segui':

Leggi anche: