Scroll to Top

Abbigliamento e Running: come trovare il compromesso perfetto?

Per chi ama fare running, vestirsi in maniera adeguata è il primo passo per raggiungere ottimi risultati con il minimo sforzo. Il primo aspetto da tenere in considerazione è la comodità, è dunque opportuno puntare sempre su capi comodi e funzionali alla vostra specifica attività sportiva

Abbigliamento e Running: come trovare il compromesso perfetto?

La scelta dei capi da abbigliamento che s’indossano durante l’attività fisica costituisce un momento molto importante all’interno di ciascun allenamento. In particolar modo per chi ama fare running, vestirsi in maniera adeguata è il primo passo per raggiungere ottimi risultati con il minimo sforzo. Il primo aspetto da tenere in considerazione è la comodità: che siate alle prime corse oppure dei corridori avviati, quando acquistate il vostro abbigliamento da running, è opportuno puntare sempre su capi comodi e funzionali alla vostra specifica attività sportiva.  Questi accorgimenti, infatti, consentiranno un allenamento piacevole, lontano da irritazioni epidermiche oppure brutti infortuni. Per chi compie running durante le stagioni più fredde, è consigliabile tenere sempre i muscoli al caldo, preferendo maglie traspiranti con maniche lunghe e un apposito k-way. Se le temperature dovessero essere particolarmente rigide, l’intimo tecnico dello sportivo prevede anche una maglia termica ed un caldo giubbotto.

Per la protezione delle mani è buona norma servirsi di guanti specifici da corsa, nonostante spesso le mani siano la parte del corpo maggiormente trascurata da chi pratica running. Per far sì che le basse temperature non attacchino la pelle del viso o il capo, l’abbigliamento degli sportivi include anche una numerosa variante di berretti o fasce di lana da poggiare sulla fronte, ottimi per prevenire dolori, forti sinusiti e raffreddori. Per la parte inferiore del corpo, ossia i muscoli delle gambe, un runner che si rispetti non può non avvalersi delle tecnologie più sofisticate dei pantaloni elastici che aderiscono perfettamente al proprio corpo, tengono calda l’intera muscolatura e garantiscono una corretta e comoda tenuta. Per quanto riguarda l’abbigliamento intimo, anche quest’ultimo deve consentire una perfetta traspirazione: tra i tessuti tecnici più all’avanguardia troviamo il cooldry, il fitdry e il climacool. Questi ultimi, infatti, non assorbono il sudore ma ne consentono l’evaporazione mediante le specifiche caratteristiche con le quali sono studiati e realizzati.

Infine, non sottovalutate in alcun modo i vostri piedi: evitate calzini in spugna o in cotone che, per la loro composizione naturale, assorbono e trattengono il sudore, causando la formazione di vesciche e infezioni. Il materiale ideale per i calzini di un runner è la fibra sintetica la quale, non solo si adatta perfettamente al vostro piede, ma è molto resistente alle lunghe corse.

E per le scarpe? Sempre meglio acquistare calzature leggere e molto morbide, in tal modo si evitano infortuni o problemi all’assetto della colonna vertebrale. La suola di queste ultime, inoltre, va scelta in base al tipo di terreno sul quale generalmente si corre.



Leggi anche: