Scroll to Top

Attentati di Parigi: l’inno francese sui campi di Serie B, cordoglio in tutto lo sport

Tutto il mondo dello sport è sconvolto dopo gli attentati di Parigi. Molti calciatori presenti venerdì sera allo stadio, fra cui i romanisti Digne e Rudiger e Garcia, hanno espresso il loro cordoglio

Attentati di Parigi: l'inno francese sui campi di Serie B, cordoglio in tutto lo sport

La notte di puro terrore vissuta a Parigi venerdì non ha lasciato inerme il mondo dello sport, anche a causa degli attentati compiuti allo “Stade de France”, che hanno gettato nel panico il pubblico e i giocatori delle Nazionali francese e tedesca, impegnate in un’amichevole. L’allenatore della Roma Rudi Garcia, presente allo stadio, durante i terribili attimi di terrore a Parigi ha dichiarato: «Il mio pensiero va verso le famiglie delle vittime e dei feriti. Non ho parole, ma restiamo uniti». Anche Digne e Rudiger, entrambi giocatori della Roma, hanno espresso parole di sdegno e di condanna verso questi orribili attentati terroristici. Parole di cordoglio, attraverso un comunicato del Coni, sono arrivate al comitato Olimpico francese tramite una telefonata fatta dal presidente Malagò all’omologo francese Dennis Masseglia. Anche la nostra Serie A e tanti club hanno deciso di esprimere il proprio dolore. Una foto della Torre Eiffel con l’hastag #PlayForParis, immagine scelta dalla nostra Lega Calcio, è stata pubblicata nei siti ufficiali di molte squadre. Per quanto riguarda la Serie B, si è deciso di manifestare solidarietà al popolo francese: le squadre faranno il proprio ingresso in campo oggi con la bandiera francese e verrà suonata la Marsigliese, oltre ad osservare un minuto di silenzio.

In tutte le manifestazioni sportive, ha ribadito il presidente del Coni, a livello nazionale sarà osservato un minuto di silenzio in rispetto delle vittime e dei feriti degli attentati di Parigi. Anche il presidente della Federbasket Gianni Petrucci ha dichiatato: «Le vite umane valgono certamente molto di più di una manifestazione sportiva. In tutti i campi di basket verrà osservato un minuto di silenzio. Ci uniamo al dolore dei francesi pregando». Petrucci ha poi espresso la sua preoccupazione per gli Europei di calcio del prossimo anno: «Non metto in dubbio l’organizzazione dei prossimi europei, ma serve garantire massima sicurezza. Anche il mondo dello sport piange le vittime ed i feriti di Parigi».



Leggi anche: