Scroll to Top

Coppa Italia, Juventus-Inter 3-0: Morata e Dybala danno spettacolo, ipotecata la finale

Ieri sera i bianconeri hanno letteralmente travolto la squadra di Mancini lasciando pochissime possibilità per i nerazzurri di passare al turno successivo. In rete Morata con una doppietta, mentre all’83esimo chiude i conti Dybala

Coppa Italia, Juventus-Inter 3-0: Morata e Dybala danno spettacolo, ipotecata la finale

Questa Juventus non si ferma più e travolge l’Inter per 3-0 nella gara della semifinale di andata della Coppa Italia: un risultato che permette di avvicinarsi alla finale. Un altro buon motivo per sorridere in casa Juve è il ritorno al gol di Alvaro Morata, che non segnava da 115 minuti, esattamente dallo scorso 4 ottobre. L’ex Real Madrid segna una bellissima doppietta, la prima rete su rigore, mentre l’altra conclude in rete con uno splendido tocco da attaccante puro. Poi fa il suo ingresso il solito Paulo Dybala che all’83esimo conclude in rete segnando la 15esima rete in partite ufficiali; l’attaccante argentino si rivela un’ottima soluzione anche a partita in corso. Questo risultato pone una seria ipoteca sulla finale di Coppa Italia, ma serve un’impresa ai ragazzi di Mancini per rimontare questo largo risultato. Non sufficiente la prestazione dell’arbitro Tagliavento, che però passa in secondo piano.

I momenti salienti di Juventus-Inter
Al 13esimo Medel tocca in area con in braccio il pallone su una punizione calciata da Juan Cuadrado, ma Tagliavento giudica l’intervento involontario. Ancora il colombiano al 34esimo entra in area, si presenta davanti ad Handanovic e arriva Murillo che lo spinge: l’arbitro fischia il dischetto, ma non espelle come da regolamento il giocatore nerazzurro, che si prende solo un cartellino giallo. Sul dischetto si presenta Morata che insacca in rete, un gol che mancava da ben 4 mesi all’attaccante spagnolo. Dopo c’è solo la Juventus, l’Inter non reagisce allo svantaggio. Si va all’intervallo con il vantaggio bianconero. Nella ripresa si scatena il ritrovato Morata, che tira una vera fucilata in cui il portiere sloveno non può intervenire, segnando così una bellissima doppietta. Dopo pochi minuti, i ragazzi di Mancini rimangono in dieci per l’espulsione di Murillo per un fallo su Cuadrado. Morata spreca un’occasione clamorosa mandando alta la palla a portiere battuto. Il terzo gol arriva poco dopo con il solito Dybala che non fallisce alla prima occasione ottenuta. Un vero delirio allo Juventus Stadium. Sicuramente per i ragazzi di Allegri sarà una passeggiata giocare a San Siro la gara di ritorno.



Leggi anche: