Scroll to Top

Elio e le Storie Tese: il 12 febbraio l’album “Figatta de Blanc”, disponibile con un vibratore

Il prossimo disco del gruppo uscirà il 12 febbraio, durante Sanremo. L’album sarà acquistabile su Amazon in un boxset “Lelo e Le Storie Tese” con un vibratore. Al Festival senza Rocco Tanica, pronti poi per il “Piccoli Energumeni tour” dal 29 aprile

Elio e le Storie Tese: il 12 febbraio l'album "Figatta de Blanc", disponibile con un vibratore

Elio e Le Storie Tese stupiscono ancora. Prossimi alla loro terza edizione come cantanti a Sanremo dopo 3 anni d’assenza, senza contare l’edizione da conduttori del Dopo Festival del 2008, oltre a presentare il loro pezzo inedito “Vincere l’odio” e come cover “Quinto Ripensamento” di Beethoven tratto dal film “La febbre del sabato sera”, Elio e Le Storie Tese sono pronti per far uscire il loro prossimo album, in tutti i negozi il prossimo 12 febbraio, chiamato “Figatta de Blanc”, che ricorda molto il disco dei Police “Regatta de Blanc”, uscito nell’ottobre 1979. Il loro 27esimo disco potrà essere reperito anche in una versione speciale, ordinabile tramite Amazon, in un boxset chiamato “Lelo e Le Storie Tese”, che conterrà Lelo Siri 2, un massaggiatore vibrante che risponde a qualsiasi suono. Il nome “Lelo”, proviene da un’azienda svedese che produce, per l’appunto, prodotti per l’intimità. Non c’è niente di cui stupirsi per la band che è sempre stata nota per il suo particolare modo di porsi al pubblico, sempre stata famosa per il suo genere di rock demenziale, e apprezzata particolarmente da un target giovanile.

A Sanremo senza Rocco Tanica, ma poi il tour
Quest’anno, il gruppo famoso anche per il “Premio della critica – Mia Martini” del ’96 ricevuto per “La terra dei cachi”, parteciperà a Sanremo senza Rocco Tanica, alias di Sergio Conforti, che condurrà la sua personale “rassegna stampa” dalla sala stampa del Teatro Ariston. Durante le prime prove sul palco di Sanremo, il gruppo ha rilasciato un’intervista a “Rai.tv”, spiegando che «le prime prove sono sempre una grandissima emozione, perché si sa che il palco dell’Ariston è terribile, tremano le gambe, però è sempre bello perché c’è un interazione con l’orchestra, si rivedono vecchi amici come il maestro Beppe Vessicchio, molto bello» dicono in maniera molto vivace i tre componenti Stefano Belisari, in arte “Elio”, Nicola Fasani, in arte “Faso”, e Davide Civaschi in arte “Cesareo”. Sulla scelta della cover hanno precisato: «Non sappiamo esattamente perché abbiamo scelto quella cover, ci hanno consigliato un grande classico. Abbiamo provato qualcosa durante la prima prova, non è detto che poi è esattamente quello che faremo quella sera là» cercando di far capire di essere pronti a stupire tutto il pubblico dell’Ariston con il brano “Quinto Ripensamento”. Continuano poi l’intervista cercando di essere canzonatori: «Tutti noi stavamo pensando come fare innanzitutto per essere eliminati, e poi farsi ripescare dal pubblico che è la parte più difficile. Perché tu puoi fare il furbo e farti mandar via e poi non ti ripescano». Dopodiché la band, che si porta dietro quasi 30 anni di carriera musicale, parlano dei loro programmi dopo la fine di Sanremo: «Durante Sanremo uscirà il nostro prossimo album e poi ci sarà una tournée di Elio e le Storie Tese nei palazzetti. Tanta gente, tanta allegria, tanta gioia, tanta voglia di fare spettacolo» la stessa gioia e vivacità che hanno dimostrato nel corso degli anni, componendo successi che comunque, piaccia o meno, rimarranno nella storia della musica italiana. Dunque i cantanti sono già pronti per il live “Piccoli Energumeni Tour” che partirà con la prima data il 29 aprile ad Assago, al Mediolanum Forum, per finire il 21 maggio a Padova, al Gran Teatro Geox.

Ecco tutte le date:
29 aprile – Assago – Mediolanum Forum
7 maggio – Roma – Palalottomatica
14 maggio – Bologna – Unipol Arena
15 maggio – Torino – Pala Alpitour
17 maggio – Montichiari – Pala George
20 maggio – Firenze – Nelson Mandela Forum
21 maggio – Padova – Gran Teatro Geox



Leggi anche: