Scroll to Top

Firenze: celebrato un matrimonio indiano da oltre 20 milioni di euro

Un matrimonio lussuoso oltre ogni dire: cinquecento invitati alloggiati negli alberghi fiorentini più lussuosi e una serra in vetro e acciaio allestita in piazza Ognissanti. E’ il matrimonio dell’indiano Rohan Mehta, rampollo di un’importante famiglia di industriali

Firenze: celebrato un matrimonio indiano da oltre 20 milioni di euro

Due giorni fa, è stato celebrato a Firenze un sontuoso matrimonio indiano per il quale sarebbero stati spesi, raccontano i soliti bene informati, oltre 20 milioni di euro; si tratta delle nozze di Rohan Mehta, figlio di un importante industriale petrolchimico del Paese di Gandhi, e sua moglie Roshni Khem. La festa nuziale è stata celebrata in uno dei palazzi storici più belli del centro fiorentino, Palazzo Corsini, mentre la cerimonia si è svolta in una serra di vetro e acciaio montata in piazza Ognissanti. Il matrimonio è stato da favola, con oltre 20 milioni di euro spesi e cinquecento invitati sistemati negli hotel più lussuosi del capoluogo toscano. E poi, una megafesta sui lungarni a suggello di due giorni di festeggiamenti, compresa una festa alla stazione Leopolda e poi la celebrazione del rito. Alle 13 di due giorni fa è partito il corteo da piazza Ognissanti, con un camioncino che trasportava un dj, la consolle e due casse acustiche gigantesche che sparavano nell’aria musica dance a tutto volume. Subito dopo, veniva lo sposo, vestito con un abito bianco tradizionale bardato d’oro, e tutti gli ospiti con copricapi di colore fucsia (gli uomini); durante tutto il corteo si è visto un profluvio di musica, canti e balli innaffiati con drink alcolici e analcolici, distribuiti ai partecipanti tramite dispenser da cucina, pistoline in plastica e grandi bicchieri con lunghe cannucce. Il corteo è poi tornato a piazza Ognissanti dove è giunta la sposa, non meno elegante del marito con il suo abito tradizionale rosso con dettagli in oro. Gli sposi hanno poi detto sì sotto un gazebo nuziale, come vuole la tradizione indiana, allestito nella serra.

Pranzo fastoso e poi in campagna
Poi è arrivato il momento del pranzo, allestito sempre in piazza Ognissanti con miriadi di fiori colorati; dall’India sono giunti due wedding planner famosi che hanno collaborato con la fiorentina Capinetta Nordio. La festa è proseguita presso la villa “Le Corti” di San Casciano in Val di Pesa, alle porte di Firenze. Lo sposo non ha potuto però esaudire un desiderio: voleva arrivare alla serra sul dorso di un elefante, come si usa in India (o meglio, chi se lo può permettere), ma il Comune lo ha vietato tassativamente.



Leggi anche: