Scroll to Top

Mamma inglese trova donatore di rene grazie all’appello su Facebook

Rischiava di morire e disperata si è rivolta al social network per trovare un donatore. Una sconosciuta ha letto per caso il suo post e ha deciso di donarle l’organo. L’intervento è stato effettuato con successo

Mamma inglese trova donatore di rene dopo l'appello su Facebook

«Ho bisogno di un rene». È il disperato appello online di una giovane mamma inglese, Stacey Hewitt, 26enne di Redcar, che grazie ad un semplice post su Facebook oggi continua a vivere. Una sconosciuta ha infatti letto per caso il messaggio che Stacey aveva postato sul social network e ha deciso di donarle l’organo. Si tratta del primo caso in assoluto nel Regno Unito di donazione avvenuta tramite l’utilizzo dei social, che in questo caso più che mai hanno assolto il reale compito per cui sono stati ideati, ovvero quello di mettere in contatto le persone con facilità. L’intervento è stato effettuato con successo al Freeman Hospital di Newcastle e oggi Stacey è pronta a iniziare una nuova vita, lontano da continui timori e paure. Stacey era affetta da una patologia renale cronica ed era costretta a sottoporsi regolarmente a dialisi. Da tempo aveva il forte timore di poter perdere la vita e lasciare da soli i propri cari. Nessuno della sua famiglia infatti poteva esserle d’aiuto in quanto non compatibile per una donazione, e Stacey rischiava appunto di morire. Così il padre, Darren Hewitt, ha deciso di tentare un’altra via per aiutare la figlia, convincendola a rivolgersi al social network nella speranza che qualcuno potesse rendersi disponibile all’intervento.

"Ho bisogno di un rene": mamma inglese trova donatore dopo l'appello su Facebook
Louise Drury e Stacey Hewitt

Un gesto immenso e solidale
Fortunatamente l’appello è stato raccolto da Louise Drewery, madre di due figli, che ha mostrato una grande solidarietà alla 26enne, mamma come lei, donandole il suo rene. Fortunatamente il delicato intervento è andato a buon fine e la giovane inglese non potrà fare altro che ringraziare la donatrice per il suo solidale e meraviglioso gesto, ed esserle debitrice per sempre per averle donato non solo il rene, ma soprattutto la possibilità di continuare a vivere per veder crescere i propri figli.



Leggi anche: