Scroll to Top

Il teenager più grasso del mondo torna a camminare: il video commuove il web

Khaled a 17 anni pesava 620 chilogrammi e aveva perso l’uso delle gambe, ora ha 24 anni e ne ha già persi 320. Un video postato su Youtube lo immortala mentre prova a camminare per la prima volta dopo tanti anni

Il teenager più grasso del mondo torna a camminare: il video commuove il web

Un guinness dei primati che si voleva scollare di dosso a tutti costi. È così che il teenager più grasso del mondo ha iniziato la sua lunga e dura lotta per perdere quei molti chili di troppo che lo avevano costretto su una sedia a rotelle dopo aver perso l’uso delle gambe. Khaled Mohsen Al Shaeri pesava 610 chilogrammi a soli 17 anni, oggi ne ha 24 e il suo peso è calato notevolmente dopo la decisione di rivolgersi ai medici di un ospedale di Riad, capitale dell’Arabia Saudita, dove vive, per iniziare ad essere un ragazzo qualunque, fare quello che fanno quotidianamente tutti i suoi coetanei, e lasciarsi alle spalle quel letto di casa, diventato troppo scomodo per un giovane della sua età. E finalmente, dopo tanto impegno e sacrifici, la svolta: ha perso ben 320 chili, quasi la metà del suo peso iniziale. Mancano però ancora altri 200 chili per raggiungere il suo obiettivo e stare finalmente bene. Intanto esulta per aver recuperato di nuovo l’uso delle gambe ed è stato anche immortalato in un video, postato poi su Youtube, dove per la prima volta dopo tanti anni prova a camminare: le immagini hanno fatto il giro del web facendo commuovere il mondo intero.

Protagonista di una campagna anti-obesità
Khaled ha deciso di dare una svolta decisiva alla sua vita nel 2013. È stato trasportato in ospedale in elisoccorso quando pesava più di 600 chilogrammi ed è stato sottoposto ad un programma medico sovvenzionato in parte anche dal defunto re Abdullah, felice di aiutarlo a recuperare la sua giovinezza. Furono necessarie oltre 30 persone per riporre Khaled in una speciale gru, fatta arrivare appositamente dagli Stati Uniti, per sollevarlo e farlo entrare nell’ospedale. Adesso il giovane è sempre più deciso a raggiungere un altro guinness dei primati, ma stavolta positivo, ovvero quello della più imponente perdita di peso del mondo. E intanto si ritrova ad essere il protagonista di una campagna anti-obesità ideata dal governo arabo, diventando così un esempio per chi come lui ha grosse difficoltà a vivere il quotidiano a causa dell’eccessivo peso.



Leggi anche: